Ragazza 19enne stuprata sotto gli occhi inermi del fidanzato, fermato un uomo sudamericano

Coppia di ragazzi, aggrediti nella notte in via Chopin, nella zona Ripamonti a sud di Milano. Vittime di un’imboscata simile a quella subita da un’altra coppia. Il racconto della rapina conclusasi nello stupro.

Prima hanno consegnato al malfattore, identificato come un uomo  “sudamericano”, tutto ciò che possedevano in quel momento, dai soldi ai cellulari. Dopo, sotto il tiro di un’arma è iniziato il vero incubo. Il ragazzo 22enne è stato malmenato, alla ragazza è toccata una sorta ancor peggiore, è stata stuprata sotto gli occhi inermi del fidanzato.

Stuprata per pochi spiccioli

L’aggressione è avvenuta intorno alle ore 23,00 di lunedì sera, in via Chopin, nella zona Ripamonti a sud di Milano, vittime di un’imboscata simile a quella subita da un’altra coppia il 4 giugno del 2005, aggredita selvaggiamente da un gruppo di romeni che abusarono a turno della giovane ragazza.

Le autorità competenti in seguito alle indagini sul campo, nella notte sono risaliti sulle tracce di un uomo colombiano 25enne, che ora dovrà rispondere di rapina e violenza. Identificato e accusato per l’aggressione alla coppia dopo il ritrovamento della vettura, rubata ai ragazzi.

Si chiude una triste serata per questi giovani fidanzati, costretti a fare i conti con la memoria avendo dovuto ricostruire insieme agli inquirenti tutti gli attimi angosciosi vissuti in quei terribili momenti. Per poter dare elementi necessari a braccare l’uomo, in seguito scappato con l’auto Fiat Punto.

La deposizione dell’uomo sugli attimi prima dello stupro

Secondo quanto riportato dal “tgcom24”, l’uomo avrebbe scoperto i ragazzi in atteggiamenti intimi, alla vista dell’arma la coppia nell’immediato avrebbe consegnato nelle mani dell’aggressore cellulari e portafogli. Successivamente, l’uomo avrebbe intimato alla coppia di prelevare del contante presso uno sportello bancomat.

A quel punto, i ragazzi avrebbero cercato di opporre resistenza, ma l’uomo prontamente ha prima  aggredito il ragazzo, facendolo scendere dall’auto. Poi, si è accanito con ferocia sulla giovane violentandola.  Dopo è scappato con la loro auto.

I ragazzi hanno raggiunto una area adibita alla fermata dell’autobus e sono stati soccorsi dalla gente presente sul posto. Alla vista della coppia è apparso nell’immediata la gravità della situazione. I ragazzi erano coperti solo con pochi indumenti, quindi, i presenti hanno allertato prontamente i carabinieri di Monforte. La ragazza e stata ricoverata nella clinica Mangiagalli.

 

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein