Ragazza drogata, violentata e decapitata: si era recata in India per curare la depressione

si recain un centro ayurvedico per le cure, drogata, violentata e decapitata: ecco dove

Un altro orribile episodio di violenza sulle donne, in India. Liga Skromane, 33 anni di origine lettone, viveva da 5 anni a Dublino, insieme alla sua compagna ma soffriva di depressione. Quando trova finalmente il coraggio di farsi aiutare, tutto si trasforma in un’orribile tragedia.

La storia di Liga

Liga Skromane si reca in India dove spera vivamente di trovare una soluzione alla sua brutta depressione.

Chi avrebbe mai pensato che un viaggio cosi importante per la giovane ragazza lettone, di soli 33 anni, invece di dare una speranza di cura per lei, diventa proprio l’ultimo viaggio della sua vita?

Nel mese di febbraio, decide insieme alla sorella di fare un viaggio in India, dove sperava di curare la sua forte depressione. Aveva sentito di un centro ayurvedico a Kerala, in India, dove poteva curare la sua forte depressione. Dopo alcune settimane, la ragazza 33 enne si era allontanata dal centro per visitare una spiaggia conosciuta, ma scompare nel nulla.

Ad aprile, esattamente il 21 del mese scorso, il corpo della giovane donna è stata trovato in una foresta di mangrovie a Thiruvallam, ormai in putrefazione e appeso a testa in giù.

Una storia di violenza e crudeltà

 È evidente la crudeltà che ha subito la ragazza. Alcune fonti riferiscono a NDTV che sarebbero stati due uomini a fermare la ragazza, prima drogandola poi violentandola e in fine decapitandola. Si tratterebbe di due uomini con precedenti per traffico di droga e violenza sessuale sia sulle donne che sugli uomini.

Già nelle settimane passate, in India alcune bambine sono state rapite, violentate poi decapitate. Si tratterebbe di una semplice coincidenza, oppure ci sono ancora tanti misteri da svelare?

È inimmaginabile quanta violenza e odio verso una ragazza innocente. Le forze dell’ordine stanno ancora facendo investigazione approfondite, per scoprire la causa di questo episodio di violenza barbarica vera e propria.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.