Nuove regole COVID-19 sugli aerei: dall’autocertificazione al bagaglio a mano

-
26/06/2020

Le nuove regole per la sicurezza sugli aerei prevedono l’autocertificazione prima della partenza, mascherina obbligatoria e niente bagaglio a mano a bordo

Dal 26 giugno entrerà in vigore il divieto, per tutti i passeggeri, di portare il bagaglio a mano a bordo degli aerei, sarà infatti obbligatorio imbarcarlo nella stiva. Obbligatoria, prima di salire a bordo, anche l’autocertificazione. 

Nuove regole: cosa cambia sugli aerei

Il DPCM emanato 11 giugno annovera anche le direttive per le compagnie aeree che operano con l’Italia. Fra le nuove linee guida, annunciate dall’Enac (Ente Nazionale per l’aviazione civile), spicca il divieto di portare a bordo il proprio bagaglio a mano. Saranno consentiti solo zaini o borse di piccole dimensioni che ogni passeggero potrà riporre sotto al proprio sedile. 

I trolley, invece, dovranno essere imbarcati nella stiva insieme agli altri bagagli. Vietato anche l’uso delle cappelliere. L’obiettivo di tali provvedimenti sarebbe quello di limitare al minimo i contatti fra le persone sugli aerei, evitando anche il problema di dover disinfettare gli eventuali bagagli a mano. 

Il Decreto del Presidente del Consiglio elimina, poi, il divieto del distanziamento fisico sul volo, consentendo quindi agli aerei di ricominciare a viaggiare a pieno regime. I passeggeri saranno obbligati ad indossare le mascherine, che andranno cambiate ogni quattro ore, e, al momento di imbarcarsi, non dovranno avere una temperatura superiore a 37.5 pena il mancato imbarco.

L’autocertificazione 

In fase di check-in ogni passeggero dovrà esibire un’autocertificazione con cui sostiene di non aver avuto contatti con persone poi risultate positive al virus SARS-COV-2, nei due giorni precedenti il viaggio. Laddove un passeggero sviluppi i sintomi dell’infezione una volta atterrato sarà tenuto a comunicarlo alla compagnia aerea con cui ha viaggiato e alle autorità competenti entro 8 giorni. 


Leggi anche: Canone Rai: come ottenere il rimborso procedura e modulo

Nonostante, però, la norma sia ormai operativa, l’unica autocertificazione reperibile è quella di maggio redatta per consentire il rientro degli italiani dall’estero e online sul sito del Ministero degli Esteri. Non è stato, infatti, specificato se il foglio sarà fornito dalle compagnie aeree, dagli aeroporti stessi oppure dagli organi competenti.