Rischio stangata sul diesel: si decide con la Legge di Bilancio 2019

-
01/08/2019

Grandi cambiamenti in vista nel 2020, stangata sui prezzi del diesel, la proposta nella legge di Bilancio 2020, ecco di cosa si tratta.

Rischio stangata sul diesel: si decide con la Legge di Bilancio 2019

Ad oggi, le accise sul gasolio sono inferiori a quelle della benzina, ma nel 2020 potrebbe cambiare tutto, il Governo infatti potrebbe alzarle, dal prossimo anno ci potrebbe essere una vera e propria stangata sul diesel. Sembra proprio che la nuova Legge di Bilancio 2020 potrebbe dare una vera e propria mazzata al gasolio, situazione già delicata dopo il dieselgate del 2015. Secondo il Ministero dell’Ambiente, il gasolio non dovrebbe essere trattato diversamente rispetto alla benzina, anzi, l’aliquota dovrebbe essere alzata fino a pareggiarla con quella verde.

Si cerca di pareggiare le accise tra gasolio e benzina

In Italia si mira alle agevolazioni fiscali che sono definite dannose per l’ambiente. Lo Stato non incassa oggi, 4.9 miliardi di euro ogni anno, che invece per il Paese sarebbe ossigeno, visto che c’è un costante bisogno di riempire le casse. Se l’accisa del gasolio fosse alla pari di quella sulla benzina, quei 4.9 miliardi di euro entrerebbero e sarebbero importanti per lo Stato. Il Governo, anche se un pò spaccato sull’argomento, mira sicuramente ad alzare le tasse sui diesel, anche se non proprio a pareggiarle. Facendo un passo indietro, capiamo perchè c’è questa differenza tra gasolio e benzina. Nel lontano 1993 si pensava che la benzina inquinasse molto di più l’ambiente rispetto al gasolio, questo però fino al 2015 con il dieselgate che ha rivoluzionato il pensiero.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

La situazione ad oggi

La situazione attuale, è che il prezzo della benzina è di circa 1,60 euro al litro, dove 0,728 euro sono le accise, il 45,5% del prezzo, e 0,289 è l’iva. Il gasolio invece di media costa 1,487 euro, con 0,617 euro di accise, il 41,5% del prezzo, di conseguenza c’è una differenza di 4 punti percentuale sulla benzina verde. Alla fine di tutto questo, non dobbiamo fare altro e vedere cosa succederà e vedere il Governo cosa deciderà.

Prezzi benzina in aumento, si prevedono nuovi rialzi, dipende dalle Borse, ecco perché