Sbiancare i denti: ecco come procedere

-
04/04/2020

L’acqua ossigenata, ecco come sbiancare i denti.

Sbiancare i denti: ecco come procedere

Esiste un metodo per sbiancare i denti: basta l’acqua ossigenata, che non è, come tutti pensano, solo un disinfettante per igienizzare ferite e pelle, serve anche ad altro. Sembra strano, ma l’acqua ossigenata serve anche a sbiancare i denti e rinfrescare il sorriso.

Sbiancare i denti, basta l’acqua ossigenata

L’acqua ossigenata per la pulizia dei denti dà una profonda pulizia, indipendentemente dalle macchie di fumo, di caffè, di zuccheri e alcol. Questi agenti vanno a danneggiare la bellezza dei denti,ma, fortunatamente, ci sono dei metodi che possono contrastare e prevenire questi problemi.

L’acqua ossigenata per pulire i denti è conveniente per tanti fattori: prima di tutto l’economicità, poi l’effettivo risultato, in quanto riesce a riportare i denti al loro colore naturale. Quello che bisogna continuare a fare è, ovviamente, usare dentifricio, filo interdentale e collutorio.

Fare questo tipo di pulizia con l’acqua ossigenata è semplice: come prima cosa bisogna lavare i denti, risciacquare con un paio di cucchiai di prodotto per circa un minuto e procedere con un risciacquo della stessa durata. Per i primi periodi l’operazione dovrà essere fatta una volta al giorno, poi, appena visti dei buoni risultati, sarà necessario farlo anche una sola volta a settimana.

Quale sono gli aspetti negativi dell’acqua ossigenata usata per pulire i denti?

Questa operazione, però, non raccoglie molti consensi tra i dentisti come rimedio per salvaguardare l’igiene orale. Infatti i risultati della dentatura brillante è assicurata, ma ci sono degli aspetti negativi che non si possono escludere. I primi a contestare questa soluzione sono proprio loro, i dentisti: ritengono che l’acqua ossigenata sia aggressiva per gengive e rivestimento bocca.

Un’altra controindicazione è quella che l’uso dell’acqua ossigenata potrebbe provocare un danneggiamento allo smalto dei denti, anche perché, come abbiamo detto prima, non bastano poche applicazioni e insistere potrebbe essere davvero dannoso per i denti.