Sciopero Ryanair, 10 agosto si fermano i piloti, aumentano i disagi per i turisti

-
02/08/2018

Ryanair di nuovo in sciopero, ecco cosa succede e i disaggi per i turisti.

Sciopero Ryanair, 10 agosto si fermano i piloti, aumentano i disagi per i turisti

Ancora una volta i piloti della famosa compagnia aerea Ryanair, avvisano un altro sciopero, migliaia di voli cancellati e disagi per tanti turisti. Proprio in piena estate, ancor una volta i piloti Ryanair, hanno deciso di bloccare tutto. In Irlanda, le proteste del personale di bordo, ha annunciato il quarto giorno di sciopero, fissato per il venerdi 3 Agosto 2018, che metterà in ginocchio migliaia di voli.

Voli e vacanze online, prezzi gonfiati attraverso un semplice click, ecco come

600 i voli cancellati da Ryanair il 25 e 26 luglio scorsi a causa dello sciopero del personale di bordo inpiù paesi: Belgio, Spagna e Portogallo, con i conseguenti disagi per i turisti e non solo. Le conseguenze di queste proteste si sono ripercossi anche sull’Italia e sugli italiani.

Il 10 agosto più del 80% dei piloti svizzeri annunciano sciopero generale, chiedendo alla grande compagnia di cambiare il proprio modello di relazioni con i dipendenti. Praticamente si parla di una ‘’campagna di intimidazione’’ nei confronti della protesta.

images (12)Cosa succederà con i passeggeri che si ritrovano con il volo cancellato?

Parigi una meta per un viaggio straordinario

Normalmente, entro 7 giorni il passeggero che si è ritrovato con un volo cancellato, ha il diritto ad un rimborso totale del biglietto, in più ha il diritto a tutte le informazioni sulle eventuali alternative di trasporto. ‘’Il vettore è, però, esonerato da ciò se può dimostrare che la cancellazione, o anche il ritardo, è dovuta a circostanze eccezionali che non si sarebbero comunque potute evitare anche se fossero state adottate tutte le misure necessarie’’, spiega il legale. Inoltre ‘’Per uno sciopero interno regolarmente indetto si potrebbe ipotizzare una responsabilità del vettore, se esso non riesce a dimostrare di aver messo in atto delle misure idonee e ragionevolmente attuabili per garantire comunque il servizio. A prescindere, resta salvo il diritto del passeggero di ottenere le forme di assistenza e le informazioni adeguate, per limitare i disagi. E di fronte a comportamenti non rispettosi del Regolamento, si potranno inoltrare segnalazioni all’Enac’’


Leggi anche: Sciopero Ryanair 12 Luglio 2018: orari e informazioni per i viaggiatori