Si sveglia dal coma con 24 fratture: non è stato un incidente, volevano uccidermi

-
09/04/2018

Un uomo si sveglia dal coma con numerose ferite ed annuncia che non si è trattato di un incidente ma che hanno provato ad ucciderlo.

Si sveglia dal coma con 24 fratture: non è stato un incidente, volevano uccidermi

Due settimane fa un uomo di 36 anni è stato trovato su una strada di campagna, di notte esanime. Lo ha notato un automobilista che si trovava a passare da quelle parte e ha chiamato i soccorsi.  “È rimasto privo di sensi, ferito e al freddo, per un’ora. Buttato a terra come uno straccio – dice Antonio Secci, l’avvocato del giovane -. Chi lo ha investito lo ha gettato oltre un muretto, facendogli fare un volo di tre metri. Per fortuna è stato notato e soccorso. A detta degli stessi medici è un miracolato”.

Si tratta di Giovanni Antonio Pedranghelu, un allevatore di Nughedu San Nicolò in provincia di Sassari che si è svegliato dopo due settimane di coma in ospedale  con 24 fratture, un polmone perforate e una ferita alla nuca. L’uomo ha subito capito di non essere stato vittima di un incidente come tutti avevano pensato inizialmente: avevano provato ad ucciderlo.

Il legale di Antonio spiega che il suo cliente era terrorizzato per quanto accaduto “Quando è tornato in sé – spiega ancora il legale – aveva solo ricordi confusi. L’ultima immagine che aveva in mente era quella dei fari di un’auto. Dunque il sospetto è che fosse rimasto vittima di un incidente stradale. Ma progressivamente i ricordi sono riaffiorati. E quell’abbaglio è diventato un veicolo che lo travolgeva, passandogli sopra. Ma ciò che insospettisce e su cui si dovrà fare chiarezza è il trauma che ha alla nuca. Ci chiediamo: l’ha rimediato durante l’investimento oppure è stato prima tramortito con un corpo contundente e poi investito e gettato per strada da qualcuno che pensava di essere riuscito a ucciderlo?”.


Leggi anche: Whatsapp: ecco come nascondere l’immagine del proprio profilo a uno o più contatti

Come si sono svolti realmente i fatti? Per capire come sono andate le cose la Procura potrebbe incaricare un medico legale per indagare sulle ferite dell’uomo ed arrivare quanto prima alla verità.