Spari in sede Yuotube California: il killer questa volta è una donna

-
04/04/2018

Sparatoria a San Bruno California: Questa volta il killer, è una donna

Spari in sede Yuotube California: il killer questa volta è una donna

Momenti di panico a San Bruno California. Una donna, dopo aver fatto irruzione nel Quartier Generale di Youtube, e aver aperto il fuoco contro alcune persone, si è suicidata. Almeno 3 le vittime. Una 32enne che si troverebbe in condizioni giudicate gravi, una 27enne e un uomo di 36 anni le cui condizioni sono giudicate critiche. Una quarta persona è stata ricoverata in ospedale con una caviglia slogata.

Aggiornamento

New York, 3 Aprile 2018.

Succede tutto a circa 24 km a sud di San Francisco, nel cuore dell’America Tech. L’ azienda del grande campus californiano, la più nota piattaforma video al mondo, è stata evacuata.

Ieri , nel primo pomeriggio ora locale, alle forze dell’ordine, vengono segnalati spari e momenti di puro panico.

Attacco terroristico, o disputa domestica?

Nell’attacco di ieri, la donna che ha aperto il fuoco, conosceva almeno uno dei feriti, sostengono alcune testimonianze. Per il momento, sembrerebbe che non si tratti di un temuto attacco terroristico, ma aspettiamo ancora aggiornamenti.

Si toglie la vita l’assalitrice, dopo aver messo panico tra 1700 persone che lavoravano nella sede di piattaforma video. Un testimone, sotto anonimato, a riferito alla CNN di aver visto la donna killer, dirigersi verso una persona in particolare, ma nel momento di panico, sono state coinvolte anche altre persone. Sembrerebbe più una collaboratrice con la fame di vendetta, visto che la società aveva smesso di pagarla per i video che pubblicava sulla piattaforma.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Indagini in corso

Google, casa madre di Youtube, sta collaborando con le indagini della polizia.

È stato già avvisato il presidente Donald Trump dell’accaduto, che esprime la sua totale solidarietà, per le persone coinvolte nel brutto episodio di violenza di ieri.