Stalking: non accettava la fine della loro storia, 2700 chiamate e messaggi, ecco cosa succede dopo

-
08/07/2018

Uomo di 44 anni comincia a fare stalking con la sua ex donna, ecco cosa esce fuori

Stalking: non accettava la fine della loro storia, 2700 chiamate e messaggi, ecco cosa succede dopo

Questa volta succede tutto a Firenze. Un’ uomo di 44 anni aveva conosciuto la sua ragazza in chat, una donna di 37 anni, ma le cose non andavano bene tra di loro, e la donna decide di lasciarlo. Lui non riusciva a rassegnarsi all’idea, cosi inizia a fare stalking alla donna.

Sempre più donne in Italia sono perseguitate dai ex fidanzati o ex mariti, ma spesso la maggior parte delle vittime scelgono di stare in totale silenzio.

L’uomo di 44 anni, improvvisamente è impazzito.

Perseguitava la donna, oltre a 2700 messaggi e chiamate, finché la donna decide di bloccare il numero dell’uomo. Ma lui non ha ceduto, anzi, ha iniziato anche a picchiarla.

La donna, aveva conosciuto ex compagno sui social, poi la gelosia dell’uomo ha cambiato completamente la relazione. Minacce e aggressioni di ogni genere, fino al 2016, quando lui stesso aveva deciso di chiudere il rapporto. Ma non molto tempo dopo, l’uomo ha iniziato a ricercarla di nuovo, non riuscendo a rassegnarsi che la donna non apparteneva più a lui.

L’uomo aveva trovato una semplice stratagemma, per continuare a chiamarla, travisava il suo numero, con delle diverse app, cosi la donna poteva rispondere, non sapendo chi la sta chiamando.download (1)

Anche l’ex marito della 37 enne, appena ha saputo la brutta notizia, ha offerto tutto il suo sostegno morale.

Molto spaventata per se stessa, e soprattutto per le figlie minorenni, la donna ha iniziato a chiedere aiuto e sostegno un po’ da tutti.

Impressionante come una relazione d’amore, improvvisamente prende strade sbagliate, trasformandosi tutto in un vero e proprio incubo.

Per tutte le donne, che si trovano in situazioni simile, il consiglio più grande che posso dare, è quello di denunciare tutto in ogni minimo dettaglio alla polizia. Ci sono strutture che proteggono le donne dalla violenza. Non rimarrete in silenzio a subire tutto ciò!


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus