Terremoto a Roma stanotte: con la quarantena si può scendere in strada?

-
03/04/2020

Terremoto a Roma stanotte di magnitudo 3.0

Terremoto a Roma stanotte: con la quarantena si può scendere in strada?

Il terremoto a Roma di stanotte di magnitudo 3.0 ha avuto due reazioni diverse: la prima è stata quella di paura, perché un terremoto, unito al periodo di quarantena legato all’emergenza Covid-19, potrebbe diventare un vero disastro; in seguito tutti si sono chiesti se fosse possibile scendere in strada. In particolare: in caso di terremoto più forte di quello di stanotte cosa si deve e si può fare? Si può scendere in strada o si viene multati?

Terremoto a Roma: posso scendere in strada?

E’ subito girata in rete e su Twitter questa domanda, dopo che, alle ore 02:12 di stanotte, a Roma c’è stata una scossa di terremoto di magnitudo 3.0: posso scendere in strada o si viene multati?

L’epicentro della scossa di stanotte è stato localizzato in provincia di Roma, tra i comuni di Marcellina, San Polo dei Cavalieri e Vicovaro, ad una profondità di 16 chilometri. Uno “strappo” secco e violento, ma di breve durata.

Il terremoto è stato ampiamente sentito in tutta l’area Est di Roma e all’interno della capitale. E’ stato sentito anche ai Castelli e in Abruzzo, si legge nella nota Ingv.

La paura a Roma e i commenti su Twitter

Tanti i commenti riguardo quest’episodio. Vediamone alcuni:


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

  • Non dimentichiamoci che il 29 è previsto l’asteroide, non ne usciremo vivi da questo 2020
  • Gennaio: abbiamo rischiato la terza guerra mondiale e incendio devastante in Australia. Febbraio: Venezia inondata. Marzo: quarantena per pandemia. Aprile: Terremoto.
  • E a momenti rischiamo la WW3, e brucia l’Australia, le locuste in Africa, la pandemia a scala mondiale, e adesso il terremoto, fino a settembre cosa accadrà!