Tirocini: 357 posti retribuiti al Ministero

Il Ministero, in collaborazione con le Università italiane, ha bandito un concorso per dei tirocini retribuiti all’estero per 357 candidati.

Siete dei freschi laureati con la volontà di iniziare già a fare qualcosa? Oppure, siete dei laureandi che prossimamente arriveranno alla tanto ambita meta? E mettiamoci anche il fatto che magari il vostro sogno è quello di lavorare presso le Istituzioni. Bene, se i requisiti sono questi allora non potete farvi sfuggire tale opportunità di tirocinio organizzata con la collaborazione delle Università Italiane e il Ministero. Stiamo parlando per lo più di tirocini creati per maggior inserimento nel settore delle Istituzioni; nel particolare si tratta di un programma MAECI-MIUR-Università Italiane ed elaborati grazie alla collaborazione tra il Ministero, le Università Italiane e la fondazione CRUI, messi inoltre a disposizione tirocini che si svolgeranno all’estero presso le sedi del MAECI. Purtroppo, c’è un limite di posto e stiamo parlando di 357 apiranti tirocinanti che verranno selezionati attraverso un concorso pubblico. Inoltre, essi potranno usufruire di supporto spese mensili di circa euro trecento e un alloggio gratuito.

I requisiti per i nuovi tirocini

I candidati al tirocinio, avuto grazie all’impegno delle Università italiane e del Ministero, potranno partecipare alla selezione solo se posseggono i seguenti requisiti:

• essere cittadino italiano;
• avere un’età non superiore ai 28 anni;
• non essere destinatari di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di sicurezza o di misure di prevenzione;
• essere in possesso certificazione conoscenza della lingua inglese a livello B2;
• avere riportato una media delle votazioni degli esami non inferiore a 27/30;
• avere acquisito almeno 60 CFU nel caso delle lauree specialistiche o magistrali e almeno 230 CFU nel caso delle lauree magistrali a ciclo unico.

Inoltre, sono necessari per i candidati interessati ai tirocini presso le Rappresentanze diplomatiche o presso i Consolati almeno uno dei seguenti titoli di studio:

• LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;
• LMG/01- Giurisprudenza;
• LM-16 Finanza;
• LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo;
• LM-87 Servizio sociale e politiche sociali;
• LM-88 Sociologia e ricerca sociale;
• LM-90 Studi europei
• LM-52 Relazioni internazionali;
• LM-56 Scienze dell’economia;
• LM-62 Scienze della politica;
• LM-76 Scienze economiche per l’ambiente e la cultura;
• LM-77 Scienze economico-aziendali.

La prova di ammissione

I candidati interessati ai tirocini dovranno sostenere una prova di ammissione che si terrà presso gli Atenei di appartenenza. In seguito saranno selezionati coloro che avranno superato brillantemente la prova e gli Atenei avranno il compito di informare i vincitori e i non idonei che saranno inclusi in una graduatoria a scorrimento.

Come potersi candidare?

Per candidarsi ai tirocini messi a disposizione dal Ministero hanno data di scadenza presentazione candidatura il giorno 2 ottobre 2018, e le candidature potranno sono pervenire telematicamente attraverso il seguente indirizzo:

www.tirocinicrui.it/17-settembre-2018-bando-tirocini/

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.