Truffe telefoniche: chiamano fingendosi dell’Unione dei Consumatori

Ancora una volta si torna a parlare dei malintenzionati che cercano in tutti i modi di imbrogliare la gente, ecco l’ultima truffa online segnalata

Torniamo a parlare di truffe, soprattutto quelle telefoniche che ultimamente si stanno facendo sempre più frequenti da parti di falsi operatori che si fingono di essere dell’Unione Consumatori. Fate molta attenzione, sia in questo che in altri casi, informandovi bene prima di dare credito a queste richieste telefoniche.

Truffa Unione Consumatori: ecco di cosa si tratta

Ultimamente sono stati scoperti due numeri di telefono fasulli che si spacciavano per Vodafone, ma vediamo le ultime truffe di questi hacker che sono in corso. Già dalla scorsa estate, sono partite delle indagini riguardanti alcuni telefonate di utenti da imbrogliare attraverso linee telefoniche.

Quanto emerge, pare che le vittime vengano abbindolate con la scusa che ci sarebbero dei nuovi aumenti per quanto riguarda Vodafone.

Leggi anche: Truffa anziani: rapinata da un finto tecnico del gas

Non cascateci! È una truffa!

Per andare nello specifico, si vede l’episodio di una donna italiana che ha confermato che è stata vittima di un tentativo di truffa andato male per gli hacker.

Le parole di Manlio Arnone riguardo questa vicenda

Chiaramente è impensabile dire che l’Unione dei Consumatori non sia responsabile a nessun titolo in questa vicenda.

Leggi anche: Truffa online: “Programma di ricompense per i clienti Vodafone”, fate attenzione

Al riguardo, il presidente dell’Unione dei Consumatori Manlio Arnone, amareggiato da questa situazione, ha espresso il suo pensiero: ‘’ che nel settore vi fossero parecchie truffe telefoniche, era fatto a noi già noto. È però la prima volta che veniamo a conoscenza del fatto che si sia abusato della nostra immagine e del nostro nome. Nel ribadire, assoluta estraneità dell’associazione nella sgradevole vicenda, che ha tutte le caratteristiche di una truffa, Unione dei consumatori si riserva di avviare le indagini del caso non consentendo a nessuno di strumentalizzare il proprio nome e la propria immagine.’’

La nostra raccomandazione è quella di fare moltissima attenzione di prendere più informazioni possibili al riguardo e di non fornire in nessun caso dati personali, sensibili onde evitare di ritrovarci in sgradevoli situazioni.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.