Università e borsa di studio, i beneficiari

Si chiama borsa di studio quel contributo in denaro che viene riconosciuto allo studente universitario con determinai requisiti. Quelli generali sono:
• il Comune di residenza;
• la condizione economica della famiglia di appartenenza;
• la regolarità del corso di studi e l’acquisizione di un certo numero di crediti formativi.

Vi sono ulteriori benefici, cioè il rimborso delle tasse di iscrizione all’università, la fruizione gratuita del servizio mensa, la possibilità di ottenere un posto letto a tariffa calmierata o azzerata.

I requisiti

Per ottenere la borsa di studio sono stabiliti sia requisiti di merito, sia requisiti legati al reddito della famiglia dello studente, sia ulteriori condizioni. In particolare, quella che viene attribuita per concorso, è concessa in base:
al valore dell’Isee del nucleo familiare (l’indicatore della situazione economica equivalente, ossia l’indice che “misura la ricchezza” di una famiglia);
• al valore dell’Indicatore della situazione patrimoniale equivalente (Ispe);
ai crediti formativi universitari (Cfu) acquisti dallo studente, entro una determinata data dell’anno di iscrizione;
• a ulteriori condizioni relative allo studente richiedente.

In mancanza del modello Isee si perde il diritto alla borsa di studio.

L’importo della borsa di studio dipende da:
• dalla condizione abitativa dello studente;
• dai costi di mantenimento agli studi in relazione a diverse voci: materiale didattico, trasporto, ristorazione, alloggio, accesso alla cultura, eccetera.

I requisiti dello studenteUniversità e borsa di studio, i beneficiari

E’ necessario, per lo studente:
• che non risulti già beneficiario di una borsa di studio per lo stesso anno di corso;
• che non sia stato espulso da una residenza universitaria, o non sia incorso in un provvedimento di revoca della tessera mensa;
• che non sia già in possesso di un diploma di laurea di pari o superiore livello;
• che non sia beneficiario di borse di studio per le specializzazioni o i dottorati di ricerca;
• che possieda un numero minimo di crediti formativi, che variano in base all’anno di iscrizione (matricole e anni successivi al primo), e che devono essere ottenuti, nella misura indicata nello specifico bando, entro le scadenze indicate nel bando stesso. Hanno comunque diritto a particolari agevolazioni gli studenti:
• che non abitano con la propria famiglia di origine;
• disabili;
• provenienti da Paesi a basso sviluppo umano;
• apolidi, rifugiati politici o in condizione di protezione umanitaria.

Requisiti di reddito

Lo studente che richiede una borsa di studio deve possedere determinati requisiti economici:
• l’Isee, cioè l’indicatore della situazione economica equivalente della famiglia, non può superare determinati limiti: per l’anno accademico 2018/2019, la soglia minima dell’Isee è pari a 15.748 euro e quella massima a 23.253 euro;
• anche l’Ispe, l’indicatore della situazione patrimoniale equivalente, non può superare determinati limiti: per l’anno accademico 2018/2019 la soglia minima dell’Ispe è pari a 27.560 euro e quella massima, invece, è pari a 50.550 euro.

Qualora lo studente avesse già presentato la dichiarazione Isee, ma le condizioni economiche della famiglia peggiorino, può presentare un Isee corrente, che sarà valido per i due mesi successivi

L’ammontare della borsa di studioUniversità e borsa di studio, i beneficiari

La misura della borsa di studio è stabilita con un apposito decreto del ministero dell’Istruzione. Per l’anno accademico 2018/2019, gli importi sono stati aggiornati dal Miur secondo la categoria a cui appartiene lo studente:
• studenti fuori sede: 5.174,66 euro;
• studenti pendolari 2.852,71 euro;
• studenti in sede 1.950,44 euro.

Il bando

Il bando viene pubblicato dall’agenzia per il diritto allo studio della regione in cui ha sede l’università. Il bando può essere pubblicato:
• nel portale web dell’Andisu, l’Associazione nazionale degli organismi per il diritto allo studio universitario, in cui sono pubblicati tutti gli avvisi a livello nazionale;
• nel sito della propria università;
• nel sito della Regione o Provincia autonoma in cui ha sede l’università.

Università e borsa di studio, i beneficiari ultima modifica: 2018-11-10T15:20:34+00:00 da Katia Russo

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.