Uomo morso da un ragno mentre lavorava: medici costretti ad amputargli una gamba

Un uomo di 46 anni è stato punto da un ragno, i medici costretti ad amputare la gamba.

Andy Perry, un uomo di 46 anni, è stato morso da un ragno, mentre lavorava a una staccionata in un giardino. Arrivato a casa dal lavoro, l’uomo ha continuato a fare le cose che faceva sempre, ma ha cominciato a sentirsi male. Vomito e febbre sono stati i primi sintomi del suo inizio incubo.

Ha trascorso tutto il fine settimana con dei dolori, anche perché all’ospedale gli hanno prescritto  solo un antibiotico. Andy Perry ha continuato a stare sempre peggio, dolori forte alla gamba destra. Ritornato all’ospedale, dopo esami approfonditi, si scopre che l’uomo 46 enne è stato morso da un insetto, di preciso un ragno.

Un ragno gli ha morso la gamba

L’uomo preso dal dolore indescrivibile, minaccia i medici di tagliarsi la gamba con la motosega se non fossero intervenuti.

Andy Perry, ha trascorsi giorni di forte dolore, giorni di agonia pura. Sembrerebbe che l’uomo si ricorda vagamente di aver sfiorato il ragno, evidentemente in quel momento è stato punto. Scoperta una grande infezione nel corpo del 46 enne, i medici decidono di amputargli la gamba, l’unica soluzione per salvargli la vita.

I medici hanno dovuto pero amputare la gamba destra, per evitare che l’infezione continuava a muoversi.

Andy Perry, ha tanta voglia di vivere

Adesso aspetta che guarisce la ferita, dopo due volte che i medici hanno dovuto intervenire. Intanto spera che qualcuno faccia qualche donazione per poter permettersi si mettere una protesi e poter tornare a lavorare.

Non si tratta di una vedova nera, non è questo il ragno che aveva punto il 46 enne, altrimenti sarebbe stato morto in poche ore. Ma un ragno simile, praticamente sembrerebbe che faccia parte della stessa famiglia. Molto probabilmente questo aumento di ragni strani in Inghilterra si produce soprattutto per il cambio di temperature, che ultimamente sono sempre più alte.

Leggi anche: Ragno violino, allarme in Italia, un vigile urbano ha rischiato di morire

 

 

 

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.