Uomo obeso non può fare la Tac e muore a 45 anni, ecco cosa è successo

Pesava 180 chili, 45 enne muore, ecco per quale motivo e dove è successo…

Luca Vecchione, un giovane signore di 45 anni, residente nella provincia di Leporano, è deceduto all‘ospedale della Santissima Annunziata di Taranto il 9 settembre scorso. È inimmaginabile pensare che in tutta la Puglia i grandi obesi non possono contare su un solo macchinario pubblico per fare una Tac.

Scatta la denuncia da parte del fratello del 45 enne, tanta rabbia e delusione per tutta la famiglia

Ecco le parole commuoventi del fratello di Luca Vecchione, il signore deceduto domenica scorsa

‘’Luca aveva molte patologie, e sarebbe morto comunque: perciò, oggi non chiedo giustizia o un risarcimento danni, quello che voglio è un piano per l’acquisto di Tac per grandi obesi, affinché a nessun’altro succeda quello che è successo a mio fratello’’.

Ragazza di 14 anni muore dopo che i genitori rifiutano la chemioterapia

Luca Vecchioni, muore a 45 anni ecco perchéLuca era andato in ospedale giovedì dopo essere caduto in casa, fratturandosi il braccio e il femore. Dopo due giorni ha cominciato ad avere seri problemi allo stomaco. La diagnosi di lesioni interne, non era stata identificata dai medici, il paziente era stata visitato dai medici senza l’ausilio della Tac, perché non disponevano di un macchinario adatto per Luca.

Il fratello racconta che ogni volta che mangiava o beveva, Luca vomitava. Non escludeva il fatto che nella caduta, aveva subito qualche serio problema all’apparato digerente. L’uomo era alto 1.90 metri e pesava ben 180 chili, in più le sue condizioni di salute erano abbastanza precarie.

Renato Perrini, il consigliere regionale di Direzione Italia, dichiara che purtroppo, nell’intera regione, non esistono macchinari diagnostici, come ad esempio Tac e Risonanza magnetica in grado di poter visitare una persona sovrappeso. Inoltre, Renato Perrini ha dichiarato: ‘’ Assurdo se si pensa che l’obesità, vera e propria malattia, cresce a un ritmo dell’8% all’anno e in Puglia, in modo particolare, interessa il 13% della popolazione”.

Mangia un pezzo di carne cruda e muore per infezione batterica: ecco dove è successo

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.