Vaccini: a settembre nessuna esclusione dai nidi e scuole materne, le novità

-
03/08/2018

Nessun obbligo di vaccinazione per i bambini da 0 a 6 anni con nessuna esclusione, da settembre la scuola sarà aperta a tutti, le novità.

Vaccini: a settembre nessuna esclusione dai nidi e scuole materne, le novità

Abolito l’obbligo della vaccinazione per i bambini da 0 a 6 anni, l’anno scolastico che inizierà a settembre, non porterà nessun tipo di problema per i bambini che non sono in regola con le vaccinazioni.

Ecco cosa dice il Governo, riguarda l’obbligo di vaccinazione per i bambini da 0 a 6 anni

Vaccini obbligatori: per Salvini 10 sono troppi… ma ne siamo sicuri?

Sono stati approvati in commissione Affari costituzionale due emendamenti uno di Lega e l’altro appartenente a M5s al decreto proroghe. Il PD afferma: ” Sancita la vittoria no vax, vogliono demolire l’impianto della legge Lorenzin’’.

Per tutte le famiglie che non hanno ancora provveduto a mettere in ordine tutta la documentazione dei vaccini, a settembre non sarà più un problema, ma l’obbligo sarà per l’anno scolastico 2019-2020.

La decisione è stata presa per “garantire il diritto di accesso a scuola”, i bambini hanno il diritto di frequentare asili e scuole materne, anche se i genitori non hanno presentato la documentazione dei vaccini obbligatori.

vaccini-Maurizio Fugatti, il sottosegretario alla Salute, definisce tutto ciò una “decisione di buon senso per la quale esprimiamo grande soddisfazione”: in seguito il sottosegretario Fugatti afferma: ‘’Per il prossimo anno scolastico tutti i bambini, compresi quelli sprovvisti di documentazione sulla loro vaccinazione, potranno accedere alle scuole per l’infanzia. L’obbligo slitta al 2019-2020”.

Nel frattempo arrivano numerose proteste dal Partito Democratico, Dario Parrini e Simona Malpezzi, criticano l’emendamento approvato al Senato e in una nota congiunta dichiarano: “La maggioranza ha approvato in commissione Affari costituzionali la proroga all’anno scolastico 2019/20 dell’obbligo vaccinale. Con questo atto M5s e Lega dichiarano la vittoria dei no vax e soprattutto si assumono la responsabilità di diminuire l’immunità di gregge e ciò va a scapito dei più piccoli, dei bambini, dei più fragili, così come accaduto oggi a Bergamo, dove due neonate sono morte di pertosse perché prive di protezione vaccinale”.

Vaccini: Salvini riceve una la lettera da una mamma “Dieci vaccini non sono troppi, le mostro io a che cosa servono’’