Vittorio Sgarbi esordisce con il Diario della capra 2019/2020 per tutti gli studenti

-
25/10/2019

Vittorio Sgarbi pensa ai giovani e lo fa con un diario molto particolare, chiamato il Diario della capra, dove il critico d’arte mette per iscritto le sue frasi trash.

Vittorio Sgarbi esordisce con il Diario della capra 2019/2020 per tutti gli studenti

Vittorio Sgarbi è un personaggio trasversale che ritroviamo un po’ ovunque. Lo ritroviamo in programmi dove si parla di politica, dove si parla di gossip, lo troviamo in programmi dove si parla della situazione economica del nostro paese, e lo abbiamo trovato anche in qualche film celebre degli anni ’90. Certo, sappiamo che la sua vera professione è quella del critico d’arte, ma a lui non basta e vuole arrivare oltre. Questo oltre sono gli studenti di tutta Italia i quali potranno portare Vittorio Sgarbi nelle ore scolastiche. Sì,, perché il critico d’arte ha recentemente lavorato ad un nuovo progetto, il cui nome è “Il Diario della capra 2019/2020”, un vero e proprio diario scolastico dove è possibile trovare i tanti aforismi di cui è celebre il critico d’arte. Aforismi che seguono il famoso “capra, capra, capra” e che ne sono figli. Vediamo cosa ha da offrirci questo singolare diario, molto diverso da tutti gli altri, o no?

Vittorio Sgarbi pensa agli studenti con il Diario della capra 2019/2020

Ma vediamo cosa ha al suo interno questo diario.

Troviamo delle frasi  come : “Per me ragione significa che io ho ragione”, questa alla pagina del 20 ottobre.

Ma c’è anche : “Eccomi insieme a voi. Un buon pastore si occupa delle capre smarrite”, e questo lo ritroviamo all’inizio del mese di dicembre.

E poi ci sono dei consigli che lo stesso Sgarbi non nasconde: “Visitate i musei, capre!”; “Più pinacoteche, meno discoteche”; “Musei gratis, sempre”.

Passiamo all’arte. Sì, perché all’interno di questo curioso diario, il critico d’arte più celebre ed irriverente d’Italia parla anche di opere d’arte, a inizio mese dopo inizio mese, non ce n’è per nessuno.


Leggi anche: Canone RAI, per chi evade multa da 600 euro e rischio carcere

Si arriva a parlare di  Angelo Caroselli, poi si passa a  Telemaco Signorini, un Antonio Leonelli da Crevalcore che lascia senza fiato, una terracotta del Civitelli che tramortisce.

Altra celebre frase che fa davvero discutere è :  “Sdraiato è la miglior posizione, qualunque cosa tu faccia”. Questa chicca la si trova nel giorno del 1° novembre.

Infine, concludiamo questo articolo con una massima davvero assurda che è possibile trovare nel giorno 11 novembre:

“Capre siamo, capre eravamo, capre resteremo. Con una postilla da capre sentimental sessuali per capre sgamate: “Da qualche parte nel mondo per ogni uomo esiste la donna ideale. Basta evitarla”