Zanzara tigre, multe fino a 500 euro per chi non pulisce e non rispetta le regole

In occasione dell’arrivo dell’estate, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha firmato un’ordinanza contro la zanzare-tigre, portatrice di virus.

In prossimità dell’estate, come sempre accade, anche se ne si conosce poco, è stata emanata anche quest’anno l’ordinanza anti zanzara tigre da parte della sindaca di Roma, Virginia Raggi, la quale ha firmato il nuovo provvedimento che presenta la validità fino al 31 dicembre. All’interno del provvedimento sono state fissate le mansioni da effettuare, sia per il pubblico che per il privato, oltre che alle pene: previste delle sanzioni fino a 500 euro. Con tale ordinanza, principalmente si ha l’intenzione di evitare l’accumulo di acqua stagnante, la quale permette la formazione di focolai di infestazione, oltre che a prevenire le pinzature fastidiose dell’insetto. Inoltre, tale pinzature, per quanto possano sembrare innocue, in realtà possono trasmettere anche dei virus.

Virus West Nile, la zanzara Killer continua a fare vittime, ecco tutte le misure di prevenzione

Ordinanza anti-zanzara tigre, le cose da sapere in più

In base alle attività di prevenzione previste dall’Amministrazione capitolina, viene richiesto sia ai cittadini che ai soggetti pubblici e privati, di non abbandonare in luoghi aperti materiali che possano favorire l’accumulo di acqua piovana o stagnante, e ci si riferisce ai tombini, sottovasi, bacinelle, contenitori per l’irrigazione degli orti e dei fiori, annaffiatoi, copertoni di pneumatici, fogli di nylon, grondaie, vasi di fiori nei cimiteri.

Oltre a questa parte di divieto dell’ordinanza, i cittadini dovranno prevedere alla diffusione del virus impegnandosi periodicamente a tagliare l’erba nei cortili, nei terreni e nelle aree incolte. Si chiede alle utenze private e agli enti preposti, di liberare le aree aperte da sterpi e rifiuti di ogni genere, e di depositarli nel modo consono affinché si possa evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza.

West Nile, il virus della zanzara Killer, registrati in Italia 327 casi. Ecco come proteggersi

Contro le zanzare tigre chi c’è?

A supervisionare le mansioni richiesta ci pensano i municipi, i quali collaboreranno con la Polizia locale e il supporto dei dipartimenti competenti. Chiunque non rispetterà quanto chiesto, potrà essere soggetto anche a multe che variano dai 50 a 500 euro. Eppure, si dovrebbe iniziare proprio dal Campidoglio stesso.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.