Novità bonus casa 110%: sconti e agevolazioni, le regole finali per i lavori da eseguire

Novità bonus casa 110%: sconti e agevolazioni a totale carico del Fisco, incluse anche le seconde case e la sostituzione della caldaia, ma restano escluse le ville e gli alberghi. Leggi qui le regole finali per i lavori da eseguire.

Novità bonus casa 110% per ristrutturare casa con efficientamento energetico a totale carico del Fisco. Le novità riguarda l’estensione delle seconde case, delle case popolari e delle caldaie, escluse invece, la sostituzione di canne fumarie in condominio. Il bonus casa al 100% è in vigore dal 1° luglio 2020 e resterà attivo fino al 31 dicembre 2021. Eccezione per le case popolari degli Iacp che sarà operativo fino al 30 giugno 2022. Il superbonus casa sarà spendibile per tutti in  cinque anni di pari importo. 

Analizziamo tutte le novità introdotto nel decreto Rilancio con il si unanime della commissione. 

Novità bonus casa 110%: anche per le caldaie nei comuni montani

Agevolazione al 110% per la sostituzione delle caldaie nei comuni montani. L’estensione anche per villette a schiere  case singole dove è possibile aggiungere anche lo sconto fiscale del 110 per caldaie biomassa nelle aree non metanizzate. Mentre sono escluse dal beneficio le canne fumarie collettive. 

Spese nei condomini: nuovi massimali

Tra le novità sono stati introdotti nuovi massimali per le spese di efficientamento energetico riguardanti il condominio: per cappotto termico e la sostituzione delle caldaie con quelle a pompa di calore. Il limite di spesa ammessi al bonus ora è di 50mila euro per le villette a schiera. Il limite passa da 60mila a 40mila euro per gli edifici composte da due a otto unità immobiliari. Infine, il limite di spesa scende a 30mila per i condomini con più di otto unità immobiliari. 

È possibile ottenere con impianti abbinati il bonus casa 110%, inoltre il bonus viene riconosciuto anche per le spese di bonifica, smaltimento impianto sostituito. 

Bonus esteso alle seconde case

Si allarga la platea dei beneficiari, il bonus 110% anche per le seconde case per adeguamento antisismico ed efficientamento energetico su due unità immobiliari.

Esclusi

Esclusi dalla platea dei beneficiari del bonus casa 110%, gli interventi su castelli, ville e case di lusso, individuate al catasto con le classi A1, A8 e A9. Fuori anche gli immobili delle imprese turistiche e quindi, le strutture alberghiere. 

Esteso il beneficio alle case popolari Iacp del bonus casa 110% fino a giugno del 2022, spendibile in cinque rate di uguale importo.

Le regole finali entro il 18 luglio

Per le regole finali si dovrà attendere comunque il 18 luglio, si dovranno attendere 30 giorni successivi all’entrata in vigore della legge di conversione. Facendo due conti i trenta giorni inizieranno dal prossimo 18 luglio. 

Bonus casa 110%: i vincoli

Restano vincolanti le due classi energetiche dell’edificio per accedere al bonus, che riguardano sia il cappotto termico sia la sostituzione dell’impianto caldaia. Anche se richiesta la cancellazione, ma non andata a buon fine. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”