Novità pensioni a 55, 57 ,62, 63 e 64 anni, pensione dopo Naspi, finestra opzione donna

Un excursus in ambito previdenziale per leggere tutte le novità trattate nella settimana appena conclusa su pensione e pensionamento.

Nella rassegna di oggi, sabato 15 febbraio, ci soffermeremo su tutte lo novità affrontate nel corso della settimana appena trascorsa in ambito previdenziale e nello specifico nelle risposte ai quesiti dei nostri lettori su pensione di vecchiaia, anticipata, opzione donna, calcolo contributivo e calcolo della pensione. Vediamo tutte le novità della settimana.

Pensione anticipata

Sono moltissimi a chiederci quali sono le possibilità di pensionamento, a volte i nostri lettori hanno a disposizione anche diversi metodi per accedere alla quiescenza, come nel caso del nostro lettore che ci chiedeva le possibilità di un pensionamento a 57 anni nell’articolo: Pensione anticipata con 57 anni di età, le alternative considerando anche l’invalidità.

Analizziamo le possibilità di pensionamento con 55 e 63 anni di età e le strade percorribili per giungere prima possibile alla quiescenza nell’articolo: In pensione con 55 e 63 anni di età: vediamo quali misure lo permettono.

Il riscatto degli anni di studio universitario che hanno portato al conseguimento della laurea permettono di valutare ai fini pensionistici i periodi impiegati nello studio universitario. Ma cosa significa? Come incidono i periodi riscattati sulla pensione e come aiutano il richiedente ad andare in pensione con un certo anticipo? Vediamo insieme nell’articolo Pensione a 62 o 67 anni se si riscattano 5 anni di laurea?.

Abbiamo spesso parlato della possibilità di accedere al pensionamento anticipato con soli 20 anni di contributi grazie alla pensione anticipata contributiva, che oltre ai 20 anni di contributi richiede soltanto 64 anni di età, regalando un anticipo di 3 anni sulla pensione di vecchiaia, che richiede lo stesso requisito contributivo. Ma l’anticipata contributiva richiede che i contributi siano stati versati interamente nel sistema contributivo e, quindi, successivamente al 1996, approfondiamo nell’articolo: Pensione anticipata a 64 anni con 20 anni di contributi: anche con l’opzione contributiva?.

Opzione donna

Un dubbio lecito: per chi ha contributi versati sia come autonoma che come dipendente qual è la finestra di attesa per le decorrenza della pensione con il regime sperimentale opzione donna? Scopriamolo nell’articolo: Pensione donne: finestra di attesa di 12 o 18 mesi?

Pensione dopo Naspi

Molti sono i lavoratori disoccupati che stanno fruendo dell’indennità di disoccupazione Naspi i quali hanno la certezza che alla fine dell’indennità di disoccupazione, a causa dell’età avanzata, non riusciranno a trovare un nuovo lavoro. L’alternativa, quindi, è quella del pensionamento che per disoccupati è offerto anticipato dalle due misure descritte nel seguente articolo: Pensione dopo la Naspi: quali strade percorribili.

Per i lavoratori precoci è prevista la possibilità di pensionamento con 41 anni di contributi a patto che rientrino in uno dei profili tutelati di disoccupati, caregiver, invalidi, gravosi o usuranti. Per ognuno di questi profili, oltre al riconoscimento del lavoro precoce e oltre ai 41 anni di contributi è richiesto il rispetto di altri requisiti. Vediamo nel caso del nostro lettore quali sono le possibilità nel seguente articolo: Pensione con 41 anni di contributi per disoccupato: le alternativa.

Pensioni e legge 104

La pensione Quota 100 permette di uscire dal lavoro con un requisito anagrafico di 62 anni e un requisito contributivo di 38 anni con una finestra di uscita di 3 o 6 mesi in base al settore se privato o pubblico. Analizziamo il quesito di un lettore considerando anche il periodo di congedo straordinario legge 151 nell’articolo: Pensione con fruizione congedo legge 104, quale penalizzazione sull’assegno pensionistico?

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.