Nozze trash costano agli sposi 30mila euro di multa

Un matrimonio trash non autorizzato ha trasformato Napoli in un palcoscenico ed è costato agli sposi una salata multa.

Nozze trash a Napoli che sono costate agli sposi una multa di 30mila euro. A precisarlo una nota del Comune che ricorda che gli agenti della Polizia municipale dell’Unità operativa Chiaia fossero venuti a conoscenza di un concerto mai autorizzato a Piazza Plebiscito nella notte che ha preceduto il matrimonio del cantante Tony Colombo con Tina Rispoli, vedova del boss Gaetano Marino ucciso a Terracina il 23 agosto 2012

“Gli agenti si sono immediatamente attivati nel raccogliere testimonianze e video e a seguito di una rapida attività investigativa hanno ricostruito i fatti, individuato le responsabilità e sanzionato l’organizzazione dell’evento ai sensi dell’art 68 Tulps per mancanza di licenza di esercizio per il pubblico spettacolo e per assenza di nulla osta per l’impatto acustico per un importo di oltre 2000 euro”

Il matrimonio

Il matrimonio, il giorno dopo il concerto, è stato festaggiato con cortei, cavalli, giocolieri e trombe e seguito da tutti i fan del cantante.

L’assessore della Polizia Locale ha affermato che “Non consentiremo che Napoli si trasformi in un palcoscenico oleografico dove celebrare nozze sfarzose, di dubbio gusto e senza rispettare le regole minime”

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.