Numero massimo di assenze a scuola: quante se ne possono fare senza rischiare la bocciatura?

Quante sono le assenze che si possono fare per non essere bocciati?

Le assenze da scuola possono essere motivate da malattia, da motivi familiari, da visite mediche, da voglia di riposo, da paura di una verifica o di un’interrogazione ecc..

Ma è bene sapere che in un anno scolastico un alunno non può fare più di un determinato numero di assenze senza rischiare la bocciatura. Quante sono le assenze permesse in un anno scolastico?

Alla fine dell’anno gli insegnanti contano le asenze di ogni alunno che possono variare da qualche giorno a qualche settimana, ma se le assenze superano una determinata soglia per lo studente c’è il rischio di essere bocciato anche se , l’alunno in questione non presenta problema di formazione culturale a causa delle assenze può anche non essere bocciato.

Quante assenze sono permesse?

ricorso al Tar ragazzo con disabilitàLa legge prevede che ogni alunno debba frequentare almeno tre quarti dell’orario scolastico annuale: su circa 200 giorni di scuola, quindi, lo studente deve risultare presente per almeno 150 giorni.

Le assenze permesse, sotto questa ottica son, quindi, circa 50 giorni l’anno. Si tratta di numeri approssimativi poichè tutto dipende da quelli che sono gli effettivi giorni di scuola annuali.

La soglia dei tre quarti delle assenze non deve essere considerata assuluta poichè in alcuni casi anche ad alunni che superano il limite consentito viene permesso di essere promosso. Si tratta  di alunni che si assentano da scuola per determinati periodi a causa di situazioni di gravità (una lunga malattia, un ricovero, un intervento ecc…).

La seconda eccezione è rappresentata dall’alunno che nonostante abbia superato il limite di assenze consentite possa essere lo stesso valutato per il suo profitto: se l’alunno dimostra di aver tratto lo stesso profitto degli altri studenti nonstante le assenze, infatti, potrà evitare la bocciatura.

 

Come evitare la bocciatura per troppe assenze?

Per chi fa troppe assenze a scuola un modo per evitare la bocciatura sarebbe quello di partecipare alle interrogazioni ed ai compiti svolti in classe in tutte le materie oggetto di studio. Ciò in quanto sia l’interrogazione che il compito sono metodi di valutazione dell’andamento scolastico dello studente, poiché ciascun docente appone un voto di merito sul proprio registro. Se, invece il ragazzo si assenta i giorni di interrogazioni e verifiche non potrà essere valutato.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.