Obesità: per le donne in sovrappeso è più faticoso dire di no al cibo

Obesità, il cervello della donna fa più fatica rispetto a quello dell’uomo a rifiutare il cibo.

Lo dice uno studio fatto al Policlinico San Donato, all’Università Vita-Salute San Raffaele, all’ospedale San Raffaele di Milano e Università degli studi di Milano, per la donna obesa è più faticoso dire di no al cibo, è colpa del cervello che fa più fatica a resistere al cibo, questo perché il cervello della donna rispetto all’uomo è diverso perché diverso è il metabolismo cerebrale.

Come mai c’è questa differenza tra obesità maschile e obesità femminile?

Questa diversità di obesità tra uomo e donna differisce per diversi aspetti, una di queste aspetti è la composizione corporea che sono dovute a fattori ormonali, ambientali e dietetici.

Le ragioni sono da imputare anche agli effetti degli ormoni sessuali in base alla risposta del cervello per il cibo. È stato fatto uno studio su soggetti di entrambi i sessi a stimolazioni alimentari, il rifiuto nei maschi è stato più efficace, la maggior parte delle donne non hanno saputo resistere alla provocazione del mangiare.

Comunque c’è ancora molto da fare e cercare di capire di più e chiarire la situazione in modo più approfondito e adattare la cura e la prevenzione dell’obesità sulla base di tutti i risultati in possesso.

Lo studio che è stato fatto è servito a scoprire che nelle donne c’è un alto indice di massa corporea, c’è un aumento del metabolismo cerebrale e una spiccata connettività neurale. Per ora questo studio è stato condotto su donne con un’età media di 74 anni, e quindi donne anziane e obese.

Ora la ricerca si dovrà spostare su donne obese giovani e confrontare se poi i risultati corrisponderanno a quelli già avuti su donne anziane o risulteranno diversi.

La dieta dell’uovo sodo: ecco come perdere 10 kg in soli 14 giorni

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest