Occhiali da vista e detrazione nel 730, il pagamento in contanti o col bancomat?

Il pagamento degli occhiali da vista per la detrazione del 19% nel 730 è possibile in contanti? Rispondiamo a questa domanda analizzando cosa prevede la normativa e le sue eccezioni.

Tanti i dubbi su come effettuare il pagamento delle spese detraibili, tra cui gli occhiali da vista, in base alla nuova normativa che dal 1° gennaio vieta in alcuni casi il pagamento in contanti. Un lettore ci chiede nello specifico se può pagare in contanti gli occhiali da vista e presentare al CAF lo scontrino parlante. Analizziamo cosa prevede la normativa in questo caso.

La manovra di Bilancio 2020: eccezioni per i pagamenti in contanti

Ci sono delle eccezioni che permettono in pagamento di alcune spese detraibili in contanti, escluse dall’obbligo della tracciabilità e sono:

Abbiamo ultimamente affrontato anche il pagamento del canone di locazione in contante, perché i dubbi erano subentrati anche in questo caso.

La normativa precisa che è tracciabile solo il canone pagato per gli studenti mentre può essere pagato in contanti quello di affitto residenziale che permette la detrazione forfettaria per abitazione principale.

Occhiali da vista e modalità di pagamento per la detrazione

Inoltre, viene chiarito che per poter fruire della detrazione Irpef del 19% occorre effettuare il pagamento con mezzi tracciabili (bancomat, carte di credito, ecc.), ove non è possibile sono validi il bonifico bancario e postale o l’assegno bancario o postale. Inoltre, l’Agenzia chiarisce che il pagamento deve corrispondere alla fattura o scontrino fiscale e deve corrispondere al titolare della carta o del conto corrente a cui la carta è collegata. Quindi, riassumendo: il documento (fattura o scontrino parlante)  deve avere lo stesso autore.

Nel caso specifico degli occhiali da vista, per poter fruire della detrazione bisogna che siano presenti due requisiti: la fattura/scontrino deve riportare che si tratta di un dispositivo medico e la fattura/scontrino deve essere intestata alla persona che usufruisce degli occhiali che deve risultare anche l’intestatario del pagamento tracciabile. Nel caso di minore la detrazione spetta al genitore.  


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”