Oktoberfest 2019: una giornata di festa a Monaco costa 40 euro

Anche quest’anno si avvicina la festa tedesca più amata in tutto il mondo: l’Oktoberfest è attesa da tanti e i costi salati non spaventano nessuno.

Da oggi si dà inizio ad una delle feste più amate in tutto il mondo, la famosissima Oktoberfest. L’evento si svolge nell’arco di 16 giorni in un’area chiamata Theresienwiese, situata a Monaco di Baviera, che è capace di ospitare mediamente 6 milioni di visitatori ogni anno, aggiudicandosi così il titolo di fiera più grande al mondo. Come potrete ben pensare, un evento del genere comporta anche consumi e prezzi alle stelle, così come conferma l’analisi svolta da Unicredit.

Oktoberfest 2019

Il festival nacque nel 1810 in occasione del matrimonio tra il principe ereditario Ludwig, poi diventato re, e la principessa Theres. Da allora diventò una tradizione che celebra i 6 più importanti birrifici di Monaco, ovvero Augustiner, Hacker Pschorr, Hofbraeu, Loewenbrau, Paulaner e Spaten.

Quest’anno, come al solito, i giorni di festa saranno 16, iniziando da oggi, sabato 21 settembre, per concludersi domenica 6 ottobre. Nonostante sia giunto alla sua 186esima edizione, il festival non stanca mai, attrae milioni e milioni di turisti da tutto il mondo e rispetta sempre la tradizione, senza però dimenticare di rinnovarsi. E i prezzi sono la prima cosa che si rinnova nel corso degli anni.

Costi e consumi

Unicredit ha condotto un’analisi sui prezzi e i consumi previsti per il 2019 e li ha confrontati con quelli degli anni scorsi. In linea con il trend degli ultimi anni, si prevede che un boccale di birra da un litro costerà ben 11,60 euro, vale a dire 36 centesimi in più rispetto al 2018. A crescere sarà anche il cosiddetto “Wiesn Visitor Price Index”, ovvero la stima del costo medio di un giorno all’Oktoberfest, solitamente calcolato da Unicredit. Il costo medio viene calcolato tenendo conto dei seguenti fattori:

  • il prezzo di due boccali di birra da un litro (11,24 euro nel 2018, 11,60 euro nel 2019);
  • il prezzo di mezzo pollo allo spiedo (11,70 euro nel 2018, 12,08 euro nel 2019);
  • il costo di un biglietto di andata e ritorno di un mezzo di trasporto pubblico (intorno ai 2,90 euro).

Nonostante il leggero ma costante aumento dei prezzi durante gli anni, i consumi non ne risentono. I visitatori non cedono al divertimento e al piacere di bere e mangiare senza limiti, prerogativa per eccellenza del festival. Secondo alcuni, i consumi resistono ai prezzi salati a causa di un cambiamento demografico. Dal 2000 al 2014 i visitatori con meno di 30 anni sono diminuiti del 17%, mentre quelli con più di 30 anni sono aumentati del 43%. Ciò potrebbe significare che i visitatori adulti possono permettersi con minori difficoltà spese costose rispetto ai visitatori più giovani, non badando quindi agli aumenti dei prezzi.

Ti potrebbe interessare anche: Essere pagato per bere birra e guardare la TV, ecco l’annuncio


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.