Olio venduto come extravergine, una frode, sequestrati 1.000 litri

Olio venduto come extravergine, una frode a danno dei cittadini, sequestrati 1.000 litri, ecco dove.

Olio extravergine contraffatto, i NAS di Ancona, al termine di un’attività ispettiva eseguita presso un frantoio marchigiano, ha deferito una persona alla locale Procura della Repubblica.

L’indagato è il legale responsabile della ditta, che dovrà rispondere del reato di frode in commercio. Durante il controllo, infatti, i militari hanno rilevato che lo stesso aveva posto in commercio dell’olio di oliva classificandolo come extravergine, quando invece le analisi di laboratorio hanno dimostrato che il prodotto era di qualità inferiore.

Nell’ambito degli accertamenti, i Carabinieri hanno sequestrato oltre 1.000 litri di olio, dal valore di circa 15.000 euro.

I NAS con la loro attività ispettiva sono sempre presenti nel territorio italiano.

Consiglio di leggere il recente studio sui materiali e l’incidenza sulla salute: Cancro e tumore: dosaggio dei metalli pesanti e dei Policlorobifenili


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”