Opera R2020: nuove funzioni per le schede

Aggiornamento Opera al sistema R2020

E’ in arrivo, la disponibilità di Opera 67 per Windows, macOS e Linux, la prima versione per la serie R2020. Dalla casa norvegese, dunque una miglioria delle schede che vede come principale novità quella di organizzare al meglio le schede aperte attraverso un raggruppamento in base all’argomento. Ci saranno anche migliorie sul piano delle Sidebar oltre ad altre funzionalità interessanti, come il supporto per il protocollo DoH.

Opera R2020: le nuove migliorie

Dunque, diversi aggiornamenti sul piano di Opera, tra cui una miglioria per la Sidebar a cui è stato aggiunto un pannello che permette di modificare o rimuovere qualsiasi elemento presente nella barra laterale. Nella Sidebar, alla sua base inferiore, sono anche visibili le estensioni. In Opera 67 è stata aggiornata la funzione per i Video pop-out  ed è stata inserita l’opzione per attivare il protocollo DNS over HTTPS (DoH). Opera ha notificato anche il numero di utenti, attualmente raggiunti, ovvero circa 68 milioni, che sono ben più del 10% rispetto al 2018. Va aggiunto che per lo switch tra le varie schede aperte sarà sufficiente premere i tasti in combinazione Ctrl+Tab. Posizionando invece il puntatore del mouse su una scheda verranno visualizzati i vari ed ipotetici duplicati.

Dunque, la principale novità dell’aggiornamento di Opera consister nel Workspaces. In pratica, anziché mantenere aperte molteplici schede nel browser, gli utenti potranno creare fino a 5 gruppi ida poter suddividere in argomenti (lavoro, intrattenimento o altro). Gli utenti di Opera, dunque si godano queste nuove migliorie per questo 2020.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp