Orrore a Bari, bambini autistici picchiati e legati da 4 maestre

Orrore in Puglia, siamo a Bari e 12 bambini affetti da autismo sono state le vittime di maltrattamenti da parte delle loro 4 maestre.

Orrore a Bari, nemmeno durante le festività natalizie si sta in pace, nemmeno questo spirito d’amore è capace di far sciogliere i cuori più duri. Ancora una volta le vittime della cattiverà sono i più deboli, gli indifesi, sono dei bambini autistici che dovrebbero essere amati ed educati, non farli soffrire ulteriormente. Invece, purtroppo, a Bari si è commessa un’altra violenza da parte di coloro che dovrebbero aiutarli in ogni modo.

Bambini autistici maltrattati da 4 maestre, l’amara scoperta

Queste povere anime innocenti erano le vittime di atrocità assurde e senza senso.

Venivano strappati loro i capelli, venivano immobilizzati in ogni dove, sul pavimento o sulle sedie oppure al muro.

Legati ed immobilizzati, non contente le loro maestre, se ancora così si possono chiamare, per non farli urlare li imbavagliavano e forse i piccoli bambini non potevano nemmeno respirare.

Stiamo parlando di bambini che avevano dai 7 ai 14 anni che complessivamente erano 12.

Quanto è accaduto è roba vecchia, risalente al 2018, e tutte queste notizie sono emerse fuori grazie a delle intercettazioni video ed audio volute da parte dei carabinieri nell’ Istituto di riabilitazione S.Agostino di Noicattaro,a Bari.

Si contano ben 118 episodi simili a partire dall’ottobre del 2018 e chi ha dato avvio all’indagine è stata una denuncia da parte di una dipendente la quale dichiarava di aver assistito a questi maltrattamenti a bambini autistici.

Purtroppo, i bambini con questo problema non sono nemmeno in grado di comunicare ai loro parenti cosa stesse accadendo, per fortuna è intervenuta questa signora ed ha fatto arrestare le loro 3 educatrici ed una insegnate, le quali avevano dai 40 ai 30 anni.

Nel processo aperto dal giudice i genitori dei 12 bambini si sono costituiti parte civile mentre sono responsabili l’Ente Provincia di Napoli Ordine degli agostiniani eremitani, l’istituto stesso, anche il Miur assieme al Ministero della Salute ed infine la Regione Puglia e l’Asl di Bari.

 

Leggi anche:

Il Cile senza pace, le voci dell’orrore: “violentate in caserma”


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.