Pace fiscale: condono bollo auto, cancellazione totale dei debiti?

Arriva il condono per il bollo auto evaso. La pace fiscale prevede la cancellazione totale dei debiti fino a 1.000 euro per le cartelle dal 2000 al 2010. Pagamento bollo auto evaso La pace fiscale sarà collegata anche al bollo auto e al mancato pagamento di quest’ultimo. Le opzioni previste sono due. La prima consentirà di […]

Arriva il condono per il bollo auto evaso. La pace fiscale prevede la cancellazione totale dei debiti fino a 1.000 euro per le cartelle dal 2000 al 2010.

Pagamento bollo auto evaso

La pace fiscale sarà collegata anche al bollo auto e al mancato pagamento di quest’ultimo. Le opzioni previste sono due.

La prima consentirà di mettere in atto un condono totale del debito maturato soltanto per le cartelle relative al periodo compreso tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010 e che non superano la quota complessiva di 1.000 euro.

La seconda opzione riguarda, invece, chi non ha pagato il bollo negli anni successivi al 2010 o è titolare di un debito di importo superiore a quello sopracitato. Questi ultimi potranno beneficiare della rottamazione-ter delle cartelle depositate entro il 31 dicembre dello scorso anno.

L’eliminazione totale dei debiti sarà limitata ad un determinato arco di tempo. E’ il decreto fiscale a stabilire le diverse opzioni possibili di adesione alla pace fiscale. Tra queste rientra la nuova rottamazione delle cartelle fiscali.Pace fiscale: condono bollo auto, cancellazione totale dei debiti?

Il bollo auto connesso alle cartelle affidate fino al 31 dicembre 2017 potrà, quindi, essere pagato con i benefici conseguenti all’eliminazione totale di sanzioni e interessi. Il debito dovrà essere estinto in un unico versamento oppure suddividendo la somma in rate con il limite di 5 anni per concludere il pagamento.

Cancellazione totale

Lo stralcio totale delle cartelle fino a 1.000 euro è, come già detto, circoscritto ad uno specifico periodo temporale. Soltanto nel caso in cui sia rispettato tale periodo, il condono del bollo auto sarà totale. In base a quanto stabilito dalla pace fiscale, il debito sarà così cancellato d’ufficio al 31 dicembre 2018.

Affinché i contribuenti possano capire se sono tenuti a pagare o meno il bollo auto degli anni passati, bisogna verificare principalmente due fattori:

  • importo della cartella: non deve superare la somma di 1.000 euro;
  • data di notifica della cartella: deve essere compresa nel periodo tra gli anni 2000 e 2010.

Se si dispone di tali requisiti, il contribuente non dovrà fare nulla. Nel caso contrario sarà l’Agenzia delle Entrate Riscossione ad inviare una comunicazione al contribuente con le quote da versare.

Rottamazione-ter in 5 anniPace fiscale: condono bollo auto, cancellazione totale dei debiti?

Chi non rientra nei casi precedenti potrà pagare il bollo auto evaso durante gli anni passati beneficiando della rottamazione-ter delle cartelle 2019. Chi potrà aderire a tale agevolazione saranno i contribuenti con cartelle affidate dal 2000 fino al 31 dicembre 2017.

Con la suddetta rottamazione, al contribuente verrà richiesto il pagamento integrale del debito. Quest’ultimo corrisponderà precisamente al bollo auto non pagato. In questo caso, saranno cancellati solo gli importi di interessi e sanzioni maturati negli anni.

Per le cartelle che superano i 1.000 euro di importo e relative al periodo precitato, l’unica possibilità di pace fiscale sarà, dunque, la rottamazione. L’importo del debito, condonato da sanzioni e interessi, potrà essere pagato in un’unica soluzione o in un massimo di 10 rate ripartite in 5 anni.

Nel caso in cui si decidesse di optare per questo metodo, sarà compito del contribuente presentare l’apposita domanda tramite i moduli che l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione entro il 30 aprile del prossimo anno.

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.