Panini Hamburger fatti in casa stile McDonald’s

Morbidi panini per hamburger facili da fare per una cena in stile McDonald’s: ecco la ricetta completa.

Ogni tanto almeno una volta a settimana i miei figli adorano mangiare in stile fast-food o stile McDonald’s, propongono o addirittura preparano loro stessi le salse per farcire i panini con hamburger di carne o Kebab. Io li accontento, perché adoro mettere le mani in pasta, poi anche perché fatto in casa sicuramente è più buono e salutare. I panini in stile McDonald’s di questa ricetta sono di facile esecuzione se si possiede una planetaria o impastatrice; ma si possono fare tranquillamente anche a mano.

Panini hamburger fatti in casa

È un impasto molto morbido, utilizzando poi il lievito madre e la lievitazione lunga, risultano anche più digeribili. Anche se con il caldo di questo periodo gli impasti lievitano più in fretta; e siccome accendere il forno non è proprio una buona idea, io li cucino nel fornetto sul gas, la cucina si riscalda di meno. La ricetta presa dal blog di Anice e Cannella, l’ho convertita con lievito madre.

Ingredienti

*417 gr di farina (200 farina di forza, la restante farina 0)
*265 gr di latte
*30gr di burro
*20gr di strutto
*20gr di zucchero
*10gr di sale
*125 gr di lievito madre

Preparazione

Si inizia con sciogliere in una ciotola o in quella della planetaria stessa, il lievito madre rinfrescato e usato al raddoppio con 260 gr di latte, lasciando da parte 5 gr per l’inserimento del sale, si aggiunge la farina setacciata e 1 cucchiaino di miele facciamo amalgamare tutti gli ingredienti, appena si raggruppa l’impasto spegniamo e lasciamo riposare 10 minuti coperto.

Passato il tempo azioniamo la planetaria e aggiungiamo lo zucchero seguito dallo strutto, facciamo assorbire bene questi due ingredienti,  aggiungiamo il sale seguito dai 5 gr di latte tenuti da parte appena assorbito inseriamo un po’ alla volta il burro in 3 volte aspettando che viene assorbito prima il precedente , lavoriamo 10 minuti circa fino a che l’impasto si avvolge al gancio e la ciotola resta pulita.

Mettiamo in un contenitore a lievitare coperto fino al raddoppio, si stende su una spianatoia; in un rettangolo si fa una piega a tre e si lascia riposare 15 minuti, dopodiché si formano i panini da 90 gr o da 110 gr dipende da quanto si vogliono grandi. Mettere a lievitare in una teglia con carta forno e coperti con pellicola, dopo mezz’ora spennellare con il latte e cospargere di semini se si desiderano.

 

Dopo due ore e comunque al raddoppio infornare a 180° per 20/25 minuti fino a doratura, appena sfornati coprire con un canovaccio, questo serve a trattenere l’umidità e rimarranno morbidi. Io ovviamente  li ho cotti col fornetto estense.

panini

Consigli utili

Nota: con il caldo si può diminuire il lievito madre, sempre se si preferisce una lievitazione più lenta.
Se invece si vuole utilizzare il lievito di birra si può mettere 8 gr di quello fresco oppure 4 gr di quello secco, modificando la quantità di farina che sarà di 500 gr e il latte di 300/325gr.

Se invece si impasta a mano vale la stessa procedura. In questo caso sciogliere il lievito madre con un minipimer, aggiungere poi in ciotola con la farina e il miele appena si assorbe la farina copriamo e facciamo riposare 10 minuti, anche in questo caso aggiungiamo gli ingredienti man mano facendo assorbire il precedente.

In un prossimo articolo vedremo come farcirli.

panini

Per essere aggiornati, seguiteci su:Instagram  Facebook  Twitter  WhatsApp al numero +39 3515397062

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.