Papà trova alternativa di allattare la propria figlia quando la mamma non può, ecco la storia

Papà allatta la figlia, quando la mamma non può, ecco come

Papà “allatta” la sua neonata figlia quando la mamma non può

Questa è la storia di una coppia del Wisconsin andò in ospedale per la nascita del loro bambino, non era solo la mamma a trascorrere una serata ricca di eventi, ma papà dovette farsi avanti in un modo che non avrebbe mai immaginato.

La mamma aveva pre-eclampsia e ipertensione che hanno provocato un parto cesareo di emergenza.

Quando la piccola Rosalie nacque il 26 giugno, April ebbe un altro attacco e fu portata via per ulteriore trattamento. Non era facile per il giovane padre accudire sia la mamma che la neonata. April, ancora non aveva visto la sua bambina.

La piccola Rosalie è stata consegnata al papà Maxamillian. Il giovane padre, trova un modo alternativo, per far allattare la sua bambina, senza creare nessun disagio alla piccola neonata.

Aveva attaccato al seno un capezzolo finto con un tubicino che portava ad una piccola bottiglia di latte, aspettando ansioso di vedere la piccola.

Quando l’infermiera è uscita con la piccola Rosalie, Maxamilian è stato per primo ad ‘’allattare la figlia’’. Orgoglioso del gesto, il giovane padre, tiene in braccio il suo piccolo tesoro.

Maxamillian ha avuto una reazione per lo più positiva al suo tentativo di allattare al seno che ha condiviso in un post su Facebook e Instagram. Il video e le foto, hanno fatto il giro nel web, nel giro di pochissimo tempo. Commenti e apprezzamenti da migliaia di persone. Non poteva che essere un buon papà e mamma insieme.

Maxamillian dice che ha fatto quello che qualsiasi buon papà farebbe. Ma che lui si senti più speciale. Ha una bambina che sta bene e la moglie in guarigione.

Anche se il post è stato condiviso più di 30.000 volte e ha avuto centinaia di reazioni, il padre della piccola Rosalie, dice ha fa fatto quello che tutti avrebbero fatto.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.