Parliamo di tumori: la carne bianca fa bene o no?

Se ormai è certo che la carne rossa sia un fattore di rischio di tumore, lo stesso discorso vale quando si parla di carne bianca?

Spesso e volentieri sentiamo dire che la carne rossa, o meglio, l’abuso di carne rossa è una delle possibili cause di nascita di tumori. Ma è davvero così oppure non è solo la carne rossa, ma anche quella bianca ad essere un fattore di rischio? Ha cercato di dare una risposta a questa domanda il World Cancer Research Fund (WCRF) il quale, nell’ultimo rapporto su dieta, nutrizione, attività fisica e cancro, pubblicato nel 2018, include tra le carni rosse anche il manzo, vitello, maiale, agnello, montone, cavallo e capra, senza suddividere le analisi tra carne da allevamento, la maggior parte di quella oggi consumata, o selvatica.

Se è ormai una dato certo che le carni rosse sono in qualche modo legate ai processi, lo stesso non si può dire per le carni invece bianche.

Tumore: carne rossa contro carne bianca,  cosa dicono gli studi degli esperti?

Facendo riferimento ai risultati di uno studio pubblicati sull’American Journal of Clinical Nutrition, questa incertezza deriva dal fatto che la maggior parte dei lavori non ha valutato in modo adeguato il fatto che la carne bianca venga consumata in alcuni casi in sostituzione della carne rossa, si parla quindi di modello sostitutivo, nel quale il consumo totale di carne resta costante, e in altri in aggiunta, parlando di modello additivo, con un aumento del consumo totale.

Sempre all’interno dello studio preso in questione, però, alcune analisi indicano il consumo di carni bianche con una diminuzione del rischio di tumore del colon-retto e di altri tipi di carcinoma.

Nonostante le diverse ricerche ed i diversi studi condotti fino a questo momento, non vi è ancora alcuna certezza scientifica riguardo il consumo di carne bianca e un aumento del rischio tumorale.

Detto ciò, un’ottima idea sarebbe quella di sostituire la carne rossa con quella bianca e tentare di introdurre sempre di più all’interno del vostro regime alimentare più proteine vegetali.

Leggi anche:
Vegetariani, pescetariani e carnivori, chi rischia di più?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.