Pasqua 2018: quanto costa partire?

Pasqua 2018: il 14% delle famiglie si appresta a partire per vacanze “green”, tour enogastronomici e viaggi on the road.

Le vacanze di Pasqua sono un periodo tanto atteso da molti. Dopo i lunghi mesi invernali, in tanti desiderano la bella stagione e soprattutto una pausa di divertimento e relax, magari all’aperto, che sia un anticipo delle vacanze estive. Dopo le vacanze natalizie, infatti, la settimana di Pasqua è il periodo di vacanza più lungo tra Inverno e Estate.

Chi ne avrà la possibilità non esiterà a partire per un bel viaggio, che sia un ritorno al paese di origine oppure la partenza per una bella città d’arte in Italia o in Europa. Le occasioni non mancano, resta solo da scegliere la destinazione.

Complessivamente, secondo le stime dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, il 14% delle famiglie si prepara a partire (vale a dire 3,3 milioni di famiglie).

Ecco alcuni esempi su come trascorrere la Pasqua (con i relativi costi), per chi decide di partire.

 

1 – Viaggio on the road

Viaggiare su quattro ruote può essere un’esperienza davvero emozionante e profondamente liberatoria: ci si sposta quando si vuole e dove si vuole.

Per un viaggio di 4 giorni – 3 notti per 2 persone.

Viaggio in auto 2017 2018 Var.%
Auto € 162,00 € 174,00 7%
Pernottamento agriturismo (mezza pensione) € 193,00 € 210,00 9%
Benzina (3 pieni) € 229,50 € 233,20 2%
Totale € 584,50 € 617,20 6%

 

  2018
Viaggio in pullmino € 276,00
Benzina (3 pieni) € 327,60
Totale € 603,60

 

 

2 – Benessere e relax

Per chi vuole prendersi cura di sé e ricaricarsi dopo l’Inverno, per cominciare nel migliore dei modi la Primavera, il posto adatto è un centro benessere o una località termale.

Il prezzo, ovviamente, varia a seconda della permanenza. Il costo medio per 2 notti – 3 giorni, per 2 persone in mezza pensione, è pari a:

2017 2018 Var.%
da a da a da a
€ 238,00 € 409,00 € 235,00 € 432,00 -1% 6%

3 – Tour enogastronomici e produzioni artigianali

Il turismo enogastronomico è un nuovo modo di viaggiare che sta conquistando un numero sempre crescente di appassionati, alla ricerca di sapori e di tradizioni autentiche.

La cultura e la ricchezza enogastronomica italiana non ha pari nel mondo. Ogni regione da nord a sud, può vantare un tradizione di gusti, sapori tipici, ricette, vini deliziosi e prodotti dop, che rappresentano un patrimonio inestimabile. La vacanza enogastronomica in agriturismo è ideale per chi desidera prodotti unici e di qualità certificata, a volte coltivati e prodotti direttamente dall’agriturismo stesso.

Il prezzo di un pranzo in masseria con un menù tipico e degustazione prodotti locali (a persona):

2017 2018 Var.%
da a da a da a
€ 29,00 € 57,00 € 30,00 € 61,00 3% 7%

4 – Soggiorno Green

Il soggiorno green è la soluzione ideale per chi ama fare delle passeggiate nei boschi o chi vuole stare a contatto con la natura e con gli animali.

Interessante è senz’altro la gita nei borghi antichi, con visite guidate per unire la cultura al divertimento.

Di seguito alcuni esempi dei prezzi per il pernottamento in alcune delle strutture più particolari, per 2 persone, 2 notti- 3 giorni:

  2017 2018 Var. %
Casa sull’albero € 710,00 € 710,00 0%
Resort nei giardini botanici € 340,00 € 360,00 6%
Trullo € 222,00 € 242,00 9%
Hotel in borgo green € 348,00 € 360,00 3%

Chi, invece, mette il risparmio al primo posto ma non vuole rinunciare al piacere di una vacanza, ha a disposizione una vasta gamma di offerte last minute, pacchetti e mete low cost.

 

Ufficio Stampa

Federconsumatori Nazionale


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.