Patente di guida, l’Agenzia delle Entrate interviene con una batosta

L’Agenzia delle Entrate è pronta a dare una batosta per chi si accinge a prendere la patente di guida, e non solo, rischio anche per i patentati del 2015…

L’Agenzia delle Entrate è pronta a dare una batosta per chi si accinge a prendere la patente di guida, e non solo, rischiano il sovrapprezzo anche chi ha conseguito la patente dal 2015 in poi, che potrebbe essere contattato per versare il sovrapprezzo. Il costo potrebbe aumentare, a causa della percentuale di Iva maggiorata al 22%, fino ad ora le autoscuole non pagavano l’imposta sulle lezioni offerte per il conseguimento della patente. Ora tutto sta per cambiare, e naturalmente a rimetterci saranno i consumatori, cresce il prezzo per le agenzie e crescerà il prezzo anche per loro.

Perché è stata presa questa decisione da parte dell’Agenzia delle Entrate?

La decisione dell’Agenzia delle Entrate è stata presa prendendo spunto da una recente sentenza della corte di giustizia UE del 14 marzo 2019, secondo la quale va applicata l’imposta anche alle lezioni finalizzate al conseguimento della patente. Il diritto, come si legge all’interno della circolare 1/E/2018, potrà essere esperito utilizzando la stessa dichiarazione integrativa con cui si deve mettere in evidenza l’imposta a debito. I consumatori a breve potrebbero essere contattati.

Multa per guida in stato di ebbrezza, niente sanzioni e sospensione della patente, le novità

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062