Pause lavorative con legge 104, la normativa prevede tempi più lunghi?

Pause lavorative, i lavoratori con legge 104 hanno diritto ad una pausa più lunga? Esaminiamo cosa prevede la normativa in questi casi.

I lavoratori possono fruire di pause lavorative più lunghe con legge 104? La disciplina delle pause lavorative non prevede soluzioni per i lavoratori con disabilità. La normativa tutela i lavoratori con i permessi legge 104 art. 3 comma 3 di tre giorni al mese (anche frazionati in ore). Analizziamo quali sono le pause in generale previste dai vari contratti. Il più delle volte i lavoratori non sono a conoscenza delle pause spettanti, la scheda che segue ha l’obiettivo di informare i lavoratori sui loro diritti. 

Pause lavorative con legge 104: la normativa non fa differenza

Le pause lavorative sono regolate dai contratti collettivi nazionali di categoria e dalle norme che tutelano il lavoratori che in base alla categoria possono prevedere norme specifiche, come ad esempio i videoterminalisti con il decreto legge n. 66/2003, che garantisce la soglia minima di tutela in base al settore pubblico e privato. 

Nel decreto viene chiarito che il lavoratore deve beneficiare di una pausa, per recuperare le energie fisiche e psichiche e anche per consumare il pasto, quando l’orario di lavoro eccede le sei ore. 

Questo lasso di tempo non può essere inferiore a dieci minuti, e deve essere collocata tra l’inizio e la fine della giornata lavorativa. I contratti di lavoro collettivi possono prevedere anche un lasso di tempo più lungo ma mai inferiore ai dieci minuti. 

Il tempo impiegato  non va retribuito e non viene considerata nell’orario di lavoro, questo significa che chi ha un orario di otto ore lavorative e fruisce di una pausa di dieci minuti, dovrà considerare 8 ore e 10 minuti, la retribuzione prevede solo le otto ore. 

Le soste da lavoro legate a cause di forza maggiore sono regolate diversamente. Si tratta ad esempio di esigenze fisiologiche del lavoratore, che possono fruire di soste lavorative, che comunque non possono superare i dieci minuti, ma in questo caso sono incluse nell’orario di lavoro e sono retribuite.  Consigliamo in quest’ultimo caso di verificare la normativa indicata sul CCNL di categoria. 

Domanda di un lettore

“Sono un lavoratore invalido e percepisco i permessi legge 104, ho diritto anche a pause più lunghe per la mia condizione?”

Come sopra specificato, la disciplina delle pause lavorative non trova applicazioni specifiche per i lavoratori con disabilità. Valgono le stesse regole per tutti i lavoratori. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”