Pavesini su stecco: semifreddo goloso

Un’idea golosa e fresca da preparare come merenda per i pomeriggi d’estate, ottima anche come dolce di fine pranzo; un semifreddo preparato in monoporzione: ecco come fare i pavesini su stecco

I Pavesini su stecco un’idea sfiziosa da preparare, un semifreddo goloso preparato in monoporzioni; ricetta semplice e senza cottura. Un dolce fresco da realizzare per i pomeriggi d’estate, sembrano quasi dei gelatini, con questo dessert farete contenti grandi e piccoli. È una di quelle ricette che potreste coinvolgere anche i vostri bimbi,  i quali si divertiranno un mondo  a inserire lo stecco nella crema.

Pavesini su stecco: semifreddo goloso

Oltre a essere un dolce fresco e leggero, i Pavesini su stecco si preparano in un attimo. Bagnati in un po’ di caffè latte, farciti con una crema fredda di mascarpone e Nutella, poi glassati con cioccolato e infine decorati con vari tipi di topping, in più arricchiti da granella di mandorle e da farina di cocco.

Un dessert adatto non solo a far merenda ma anche come dolce di fine pasto. Non resta che andare a veder cosa occorre e quali ingredienti servono per realizzare questa delizia per il palato.

Ingredienti

  • Pavesini 100 g (4 pacchetti)
  • Mascarpone 250 g
  • Nutella 3 cucchiai
  • Glassa al cioccolato fondente
  • Cioccolato bianco fuso
  • Topping all’amarena
  • Scaglie di cioccolato fondente
  • Granella di mandorle Q.B
  • Farina di cocco Q.B
  • Topping allo sciroppo d’acero o caramello
  • Stecchi per gelato

Glassa al cioccolato: ingredienti

  • Latte 50 g
  • Glucosio o miele 15 g
  • Cioccolato fondente 75 g
  • Bagna: ingredienti
  • Caffè 1 tazzina
  • Latte 2 tazzineingredienti pavesini su stecco

Pavesini su stecco: procedimento

Preparare la crema; mescolare in una ciotola il mascarpone e la Nutella, amalgamare fino a ottenere una crema omogenea. Coprire con pellicola e trasferirla in frigorifero per un’ora. preparazione crema al mascarponeTrascorso il tempo, mettere la crema in una sacca-poche, in un piatto o ciotola versare il caffè e il latte. Adesso prendere un pavesino, bagnarlo leggermente nella soluzione di caffè adagiarlo su una teglia coperta da carta forno; farcire di crema lungo il biscotto, inserire lo stecco; premendolo leggermente nella crema, chiudere con un altro pavesino bagnato. preparazione pavesini su steccoContinuare fino a consumare i biscotti, conservare un po’ di crema al cioccolato per la copertura di alcuni dolcetti. Ne verranno circa 11 porzioni. Trasferiteli in freezer per il tempo di preparare la glassa.

La glassa al cioccolato: preparazione

In un pentolino, scaldare il latte con il glucosio oppure il miele, va bene lo stesso. Riscaldare il tempo di sciogliere il glucosio, nel frattempo tagliare il cioccolato in pezzi abbastanza piccoli, unirlo al latte caldo e mescolare. Appena si è sciolto, spegnere il fuoco e mescolare fino a raffreddare, la temperatura deve scendere sui 50°. Intanto che la glassa si raffreddi, preparare anche il cioccolato bianco fuso.

Pavesini su stecco: decorazione

Riprendere i Pavesini dal freezer, rigirare alcuni nel cioccolato bianco, decorandoli poi con il topping all’amarena e scaglie di cioccolato. Alcuni spalmarli con la crema di mascarpone e Nutella lasciata da parte e completarli con granella di mandorle e farina di cocco. Altri ancora immergerli nella glassa al cioccolato fondente, decorandoli poi con righe di cioccolato bianco fuso e granella di mandorle. Alcuni si possono lasciare al naturale e poi completarli con il topping allo sciroppo d’acero o caramello. decorazione pavesiniAppena sono tutti completati trasferirli su un vassoio e tenerli in frigo fino al momento di servire. Leggi anche: Torta di biscotti: il semifreddo più buono di sempre


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.