Penalizzazione rivista per Opzione donna nel 2019? La circolare Inps

La proroga ufficiale della pensione Opzione donna nel 2019, ha rivisto la penalizzazione dell’assegno pensionistico? Ecco cosa prevede la circolare Inps

La pensione anticipata per le donne lavoratrici “Opzione donna” è in vigore per tutto il 2019. Tante le polemiche sulla penalizzazione di questa misura e sui requisiti richiesti ai fini contributi. Abbiamo percorso tutto l’iter legislativo di questa misura, dalle prime considerazione fino alla proroga ufficiale avvenuta con il Decreto legge n. 4/2019.

Pensione Opzione donna 2019: il decreto legge e la penalizzazione

Buongiorno, in relazione all’oggetto nella rubrica “NOTIZIE ORA – faq aggiornate” ho letto la seguente risposta: “Per sapere con esattezza la penalizzazione che prevede la nuova misura, bisogna aspettare. Con l’opzione donna attuale, la penalizzazione sull’assegno pensionistico è di circa il 30%. Anche su questo ci saranno novità, si spera in una diminuzione della penalizzazione”. 

Al riguardo e dal momento che sono stata costretta ad andare in pensione con opzione-donna  (opzione-capestro?) nel 2015 a causa di grave necessità familiari (sono stata una cosiddetta care giver altrimenti detta badante familiare) ed avendo ricevuto un calcolo molto punitivo (a fronte di uno stipendio di poco meno di 1700 euro mi ritrovo con una pensione di 1048 euro netti dopo 36 anni di servizio e con un’età attuale di 62 anni), volevo chiedervi se la diminuzione della penalizzazione possa riguardare anche chi come me è andata in pensione pochi anni prima di quest’ultima riforma previdenziale.

Mi auguro proprio di si perché sarebbe veramente ingiusto per noi che siamo state costrette (in quel momento non c’erano alternative) ad accettare questo tipo di trattamento pensionistico (nel mio caso mi ha praticamente dimezzato il reddito). Grazie per l’attenzione.

P.S.: sarebbe possibile ricevere una risposta per email o sapere quando eventualmente pubblicherete una risposta? Per me sarebbe importante avere notizie al riguardo perché non saprei proprio a chi rivolgermi.

Pensione Opzione donna 2019: la penalizzazione è ridotta?

L’articolo da lei menzionato riguarda le informazioni prima dell’approvazione del Decreto legge n. 4/2019, che prevede la proroga dell’Opzione donna per l’anno 2019.

Con la proroga sono cambiati i requisiti anagrafici, rimanendo in vigore le disposizioni precedenti della misura. In effetti, la modifica è riportata nella circolare n. 11 del 29 gennaio 2019.

La circolare all’art. 16 cita: “l’Opzione donna prevede che le lavoratrici che hanno maturato, entro il 31 dicembre 2018, un’anzianità contributiva minima di 35 anni e un’età anagrafica minima di 58 anni se lavoratrici dipendenti, e di 59 anni se lavoratrici autonome, possono accedere alla pensione anticipata secondo le regole di calcolo del sistema contributivo”. Inoltre, chiarisce che al requisito anagrafico non si applicato gli adeguamenti alla speranza di vita previsti dalla legge Fornero.

Quindi, nel suo caso come per chi aderisce alla pensione Opzione donna subirà una decurtazione dell’assegno pensionistico del 25 – 30% in base all’ultimo stipendio. Questa penalizzazioni dipende anche dal montante contributivo versato. 

Opzione donna 2019: cristallizzazione, requisiti, contributi figurativi, FAQ aggiornate


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”