Pensionamento anticipato con minimo 20 anni di contributi

Pensionamento anticipato di 5 o 10 anni dall’età pensionabile con un minimo di 20 anni di contributi, ecco come fare domanda.

Il pensionamento anticipato con un requisito contributivo di un minimo di 20 anni di contributi non è per tutti. La misura pensionistica che permette l’anticipo di circa 5 anni o 10 anni dall’età pensionabile che attualmente è di 67 anni è la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata. Questa misura prevede come requisito indispensabile che il lavoratore abbia aderito ad un fondo pensione e abbia maturato almeno 5 anni di contributi. 

Pensionamento anticipato con la RITA

Un lettore ci chiede: Buongiorno, oggi ho letto un vostro articolo sulla RITA. Sono un lavoratore dipendente, assunto ad agosto 1981, ho riscattato l’anno di militare e sono iscritto al fondo generali global come pensione integrativa dal 2007. Chiedo se posso usufruire della RITA. Certo di un riscontro lascio i miei riferimenti: G. D

Come abbiamo specificato anche in quest’articolo: Fondi pensione: prestazione definitiva e contribuzione definita, le differenze per il pensionamento, possono accedere alla Rendita Integrativa Temporanea anticipata i Fondi pensioni a contribuzione definitiva e il fondo “Generali Global” è un fondo aperto a contribuzione definitiva.  Si tratta di un fondo con lo scopo di consentire agli aderenti di disporre, all’atto del pensionamento, di prestazioni pensionistiche complementari del sistema obbligatorio.

Non  indica la sua età anagrafica, se si trova con una distanza di cinque anni dell’età pensionabile, lei può accedere alla misura avendo già maturato 38 anni di contributi di cui 12 in un fondo pensione. Per accedere al pensionamento con la Rita deve inoltrare la domanda direttamente al fondo di appartenenza. Ricordiamo che la RITA non prevede la possibilità di recesso, pertanto essa è irrevocabile.

I requisiti possono essere dimostrati con una autocertificazione, come  specificato in quest’articolo: Per accedere al pensionamento con 57 o 62 anni, basta l’autocertificazione

Le consiglio di contattare i l fondo di appartenenza e in base al suo estratto conto contributivo farsi fare una simulazione dell’assegno pensionistico che andrebbe a prendere aderendo al pensionamento con la RITA.

Abbiamo racchiuso in quest’articoli le domande e risposte dei lettori: Pensionamento con la RITA (5 o 10 anni prima): FAQ aggiornate


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”