Pensionamento anticipato con riscatto laurea, quando conviene?

Il riscatto laurea conviene solo quando permette un effettivo anticipo della pensione poichè gli anni riscattati, soprattutto se in maniera agevolata, non permettono di aumentare di molto l’assegno pensionistico.

Il riscatto laurea permette di valorizzare ai fini pensionistici il periodo di studio universitario. Il riscatto ha un’onere che, grazie a quanto contenuto nel decreto 4/2019, può essere affrontato anche in modalità agevolata (per periodi di studi successivi al 1996 o per quelli anteriori a tale data optando per l’opzione contributiva). Anche se opta per il riscatto agevolato è bene sapere che l’importo da sostenere per ogni anno riscattato è di circa 5200 euro. Ma non sempre il riscatto è conveniente ai fini pensionistici e pagare l’onere richiesto è pressochè inutile.

Pensionamento anticipato con riscatto laurea

Una lettrice, sulla possibilità di pagare il riscatto degli anni di laurea chiede:

Il prossimo anno a gennaio compirò 64 anni….vorrei sapere se fosse possibile anticipare il pensionamento, riscattando tre anni della laurea.. Grazie.. (Ho iniziato a lavorare nel 1984/85).

Dovrebbe essere in possesso di poco meno di 36 anni di contribuzione versata se ha avuto una carriera senza interruzioni. A mio avviso, compiendo a breve i 64 anni, nel suo caso il riscatto della Laurea potrebbe essere conviene poichè le permetterebbe l’anticipo della pensione con la quota 100. 

Per riscattare i 3 anni di laurea dovrebbe sostenere un costo abbastanza elevato non rientrando nel riscatto agevolato per anni di studio che si collocano dopo il 1996 e non essendo conveniente, per lei, scegliere l’opzione contributiva (che le collocherebbe nel sistema contributivo anche i 12 anni di contributi versati prima del 1996 che attualmente le sarebbero calcolati nel sistema retributivo) , dovrebbe sostenere l’onere per intero e senza agevolazione.

Per approfondire le consiglio anche la letture dell’articolo del riscatto laurea agevolato esteso a tutti: Riscatto laurea agevolato esteso anche prima del 1996: vediamo la novità

In ogni caso, sommando i 3 anni di eventuale riscatto laurea ai suoi 36 anni di contributi arriverebbe a 39 anni di contributi dandole il diritto all’accesso alla pensione con la quota 100 . Dovrebbe, però, sperare che l’INPS elaborasse la sua pratica in tempi brevi permettendole di presentare la domanda di pensione prima della scadenza della quota 100 fissata per il 31 dicembre 2021. Potrebbe, però, presentare domanda di pensione contestualmente alla domanda di riscatto laurea, con la consapevolezza, però, che non appena accederà al pensionamento l’eventuale rateizzazione dell’onere da riscatto decadrebbe e sarebbe costretta al pagamento in un’unica soluzione.

Le consiglio un approfondimento anche su quando il riscatto laurea conviene e quando no: Riscatto laurea agevolato: quando conviene e quando no


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.