Pensione a 58 o 59 anni solo per le donne nel 2020, i requisiti da rispettare

Pensione per lavoratrici nel 2020 con un anticipo dall’età pensionabile di 8/9 anni rispetto all’età richiesta per la pensione di vecchiaia.

Nel 2020 le lavoratrici del settore pubblico  privato e autonomo possono aderire alla pensione con Opzione donna. Una misura pensionistica che ha molti limiti ma permette di anticipare l’età pensionabile di circa 8/9 anni. I requisiti richiesti sono: lavoratrici dipendenti 58 anni, le lavoratrici autonome 59 anni; entrambi le categorie devono aver maturato 35 anni di contributi. C’è un fattore vincolante che non permette l’accesso a tutte le lavoratrici e riguarda la maturazione dei requisiti (età e contributi) che deve avvenire entro il 31 dicembre 2019.

Assegno minore con Opzione donna

Questa misura è calcolata interamente con il sistema contributivo e per questo motivo risulta penalizzante per alcune lavoratrici che hanno avuto una vita lavorativa discontinua, circa il 25/30 per cento rispetto all’ultimo stipendio percepito. Inoltre, nel requisito contributivo di 35 anni i contributi figurativi per indennità Naspi e malattia sono esclusi dal montante contributivo, sono considerati solo i contributi utili. 

Questo non è l’unico fattore da considerare, l’assegno viene erogato dopo una finestra di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e 18 mesi per le lavoratrici autonome, ad esclusione del comparto scuola. 

Per approfondire la notizia, consigliamo di leggere: Pensione Opzione donna nel 2020 con 35 anni di contributi e finestre, tranne per il comparto scuola

Pensione donna nel 2020

Una lettrice ci scrive:

Buongiorno…lavoro all’ospedale di Genova, sono un oss ,sono stata assunta nel 1988 e ho ad agosto 56 anni…potrà andare in pensione o devo fare con obiettivo donna? Grazie

Come sopra specificato i requisiti richiesti per le lavoratrici dipendenti sono: 58 anni di età e 35 anni di contributi effettivi maturati entro il 31 dicembre 2019, quindi lei non ha i requisiti per accedere a questa misura.

56 anni di età sono troppo pochi per aderire a qualsiasi misura pensionistica. Se ha aderito ad un fondo previdenziale può provare ad accedere alla RITA che prevede 5 anni di anticipo rispetto all’età richiesta per la pensione di vecchiaia.

Le lascio qui la guida completa: Pensionamento con la RITA: requisiti, aspetto fiscale e convenienza

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”