Pensione a 62 e 59 anni: quando si apre la prima finestra?

Da quando scatta la finestra di attesa di 12 o 18 mesi per le donne ch attendono la pensione con l’opzione donna?

Per le donne lavoratrici dipendenti ed autonome anche per il 2020 vi è la possibilità di accedere alla pensione con il regime sperimentale opzione donna. I requisiti richiesti sono di 58 anni per le lavoratrici dipendenti, 59 anni per le autonome, unitamente ad almeno 35 anni di contributi. Entrambi i requisiti, sia l’anagrafico che il contributivo, devono essere stati raggiunti entro il 31 dicembre 2019. Per entrambe le categorie di lavoratrici, però, è richiesta una finestra di attesa per le decorrenza della pensione che può essere di 12 o 18 mesi. Vediamo i casi.

Pensione a 62 anni

Una nostra lettrice ci scrive:

Buon giorno sono una commerciante  ho fatto domanda di opzione donna  ho 62 anni e 35 anni di contribuzione  la domanda è stata fatta al 1 aprile 2020 mi chiedevo quando si apre prossima finestra . quando prendero la prima pensione  grazie  attendo risposta

Per le lavoratrici autonome la decorrenza della pensione scatta 18 mesi dopo il raggiungimento dei requisiti anagrafici e contributivi. Nel suo caso, possedendo ampiamente il requisito anagrafico, deve controllare quando ha raggiunto i 35 anni di contributi e conteggiare i 18 mesi da quella data. 

Non posso dirle, quindi, con precisione quando percepirà il primo assegno pensionistico, visto che la finestra di attesa per la decorrenza della pensione si conteggia dal raggiungimento dei requisiti (nel suo caso, quindi, dal raggiungimento dei 35 anni di contributi).

Pensione a 59 anni

Un’altra lettrice ci domanda:

Ho compiuto i 58 anni a luglio 2019 ed ho presentato, nel 2020, domanda per accedere alla pensione con l’opzione donna. Quando mi erogheranno la prima pensione? Specifico che sono una dipendente del settore privato e mi occorrerebbe sapere da quando scatta il mio licenziamento per poter dare il preavviso obbligatorio al mio datore di lavoro.

Per le lavoratrici dipendenti la finestra di attesa è di 12 mesi dal raggiungimento di entrambi i requisiti. Se alla data del compimento dei 58 anni, quindi, era già in possesso dei 35 anni di contributi richiesti dalla misura, la sua pensione dovrebbe avere decorrenza dal 1 agosto 2020. Se, invece, i 35 anni di contributi sono stati raggiunti successivamente, ma entro il 31 dicembre 2019, deve calcolare la finestra di attesa di 12 mesi dal mese in cui ha raggiunto il requisito contributivo di 35 anni.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.