Pensione a 65 anni con 30 anni di contributi: quale possibilità?

Non sempre è possibile anticipare l’età del pensionamento prima dei 67 anni: in questo articolo approfondiremo le possibilità a 65 anni con 30 anni di contributi.

Non sempre è possibile anticipare la pensione prima del compimento dei 67 anni. In alcuni casi la normativa vigente permette anche anticipi cospicui ma è necessario essere in possesso di precisi requisiti contributivi ed anagrafici. Vediamo il caso.

Pensione a 65 anni

Una lettrice si informa sulle possibilità di pensionamento del consorte: Mio marito è un avvocato ha 30 anni di contributi e 65 di età può andare in pensione?

Nel caso di suo marito l’unico pensionamento possibile prima del compimento dei 67 anni è rappresentato dall’Ape sociale, misura che richiede almeno 63 anni di età e, a seconda dei casi, o 30 o 36 anni di contributi.

I 36 anni di contributi sono richiesti per l’accesso alla pensione con ape sociale, per i lavoratori addetti alle mansioni gravose o ai lavori usuranti.

I 30 anni di contributi, invece, sono richiesti a invalidi, disoccupati e caregiver.

Suo marito, quindi, può accedere alla pensione con l’Ape sociale se:

è un lavoratore dipendente disoccupato che ha finito da almeno 3 mesi di fruire dell’intera Naspi spettante; in questo caso sono richiesti 63 anni di età e 30 anni di contributi, infatti;

se è un lavoratore invalido con percentuale di invalidità certificata almeno al 74% (o superiore)

se è, infine, un caregiver che assiste da almeno 6 mesi un familiare con grave disabilità ai sensi della legge 104 (occorre che il familiare abbia l’articolo 3, comma 3 della legge 104).

Non rientra nell’ape sociale, invece, se è lavoratore usurante o addetto alle mansioni gravose perchè in questo caso sono richiesti, come specificato sopra, almeno 36 anni di contributi.

L’ape sociale rappresenta per suo marito l’unica possibilità di pensionamento. In caso non riesca a rientrare in questa tipologia di pensionamento l’unica alternativa rimane quella di accedere alla pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni.

Con i requisiti da lei descritti, infatti, non vi è possibilità di accedere ad altre tipologia di pensionamento anticipato.

Per approfondire, in ogni caso, le consiglio la lettura di un articolo in cui illustro tutte le possibilità di pensionamento nel 2020 con i requisiti richiesti dalle diverse misure attualmente in vigore:Quando andare in pensione in base ai requisiti: età e contributi nel 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.