Pensione all’estero: dove trasferirsi scegliendo in base alla professione svolta?

Pensionati dove andare per trasferire la pensione all’estero?

Quanto trasferire la pensione all’estero diventa un’esigenza di vita? Vivere Nel nostro Bel Paese è sempre più difficile. Specie per la categoria considerata più debole come i pensionati italiani. Tanto che per molti pensionati la scelta di trasferirsi in terra straniera il più delle volte è dettata da una pura esigenza economica.

Il governo di cambiamento giallo – verde  tanto atteso, si è impegnato affinché l’Italia ridiventasse la meta preferita dei pensionati, come lo è appunto la Spagna e il Portogallo.

Salvini si è detto pronto per avviare quelle riforme che cambierebbero il regime fiscale. L’ipotesi che speriamo a breve discuterà il nuovo esecutivo sarà legata al  cambiamento delle condizioni per garantire ai pensionati uno status di vita accettabile.

Solo combattendo la tendenza del pensionato che fugge all’estero per poter accedere a una vita dignitosa, si potrà affermare di vivere in un Paese che fa il bene per il suo popolo.

Al momento, nonostante le promesse del ministro dell’Intero, il flusso migratorio dei pensionati all’estero non accenna a diminuire. Tuttavia, non ci resta che attendere, i passi che muoverà il nuovo esecutivo, affinché attui la fase di cambiamento tanto attesa dal popolo italiano.

Pensione all'estero, ecco dove andare

Archivio (portogallo)

I pensionati italiani che vogliono trasferirsi all’estero dove possono andare?

La meta più ambita dei pensionati ex dipendenti privati è senza ombra di dubbio il Portogallo. Non si tratta di una scelta gettata lì al caso, non una destinazione qualsiasi, ma di una scelta ponderata in considerazione vari fattori, quali: il clima, del costo della vita, della posizione geografica ecc.

Resta da considerare che l’elemento determinate per cui si sceglie il Portogallo è dovuto alle agevolazioni fiscali che evitano la doppia tassazione, e nei primi 10 anni si è esente totalmente dalle tasse.

Esistono tutt’oggi dei Paesi dove gli ex INPDAP posso ricevere la pensione lorda, parliamo dei seguenti Paesi, quali: l’Autstralia, il Senegal, la Costa d’Avorio e la Tunisia.

Pensione all'estero, ecco dove andare

Archivio (Altervista)

Per quanto riguarda la Tunisia, c’è da dire che rientra nelle scelte mirate dei pensionati italiani. Infatti, chi si trasferisce in questo Paese entro il mese di giugno, ha diritto alla pensione lorda, nell’immediato primo anno e rientra tra i diritti anche il rimborso dell’Irpef.

Trasferirsi All’estero, Quanto Costa E In Quali Paesi La Vita È Meno Cara


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein