Pensione anticipata a 57, 58 e 60 anni: indaghiamo le possibilità

La pensione anticipata non sempre è la soluzione percorribile. Vediamo le possibilità dei nostri lettori in base ad età e contributi.

Torniamo a parlare di pensione e in questo articolo ci occuperemo nelle specifico dei requisiti richiesti per l’anticipo alle donne, di una eventuale proroga alla pensione con il regime sperimentale opzione donna, e le possibilità di pensionamento di un uomo disoccupato. Vediamo quali strade sono percorribili in base a requisiti anagrafici e contributivi.

Pensione anticipata ordinaria

Una nostra lettrice ci scrive:
Ho 58 anni di età…e dal 1 gennaio 2020 ho finito i miei 40 anni di lavoro e sono entrata nel 41 esimo. Sono una dipendente di ente pubblico e tutti i miei anni lavorativi li ho trascorsi in 2 comuni…un patronato mi ha fatto una simulazione dicendomi come data di uscita gennaio 2023… è  corretto?

La pensione anticipata ordinaria richiede, per le donne, 41 anni e 10 mesi di contributi a cui aggiungere 3 mesi per la decorrenza del trattamento pensionistici (mentre per gli uomini è richiesto un anno di contributi in più). Se lei è donna (come si evince quando scrive “una dipendente”) potrà accedere alla pensione anticipata il 1 febbraio 2022. Se, invece è uomo, l’uscita è quella comunicata dal Caf, a inizio 2023.

Pensione a 57 anni

Un altra lettrice ci scrive:

Buongiorno, compio 57 anni in agosto e ho maturato fino ad oggi 35 anni di contributi. Attualmente sono una docente precaria di scuola primaria. Che possibilità ci sono per la mia pensione?

Se, in qualche modo, dovesse venire confermata una proroga all’opzione donna anche nel 2021 (anno in cui compie i suoi 58 anni) con requisiti invariati rispetto a quella attualmente in corso, potrebbe accedere al pensionamento con tale misure con decorrenza della pensione ad agosto 2022 (12 mesi dopo il raggiungimento dei requisiti anagrafici e contributivi). Se non dovesse esserci una proroga al regime sperimentale, invece, dovrà attendere di maturare i 41 anni e 10 mesi di contributi necessari per accedere alla pensione anticipata ordinaria.

Pensione disoccupato

Un lettore ci chiede:

Pensione quando. Buongiorno ho 60 anni con 37 anni e mezzo di contributi, la mia azienda ha chiuso, rimanendo disoccupato, vorrei sapere che possibilità ho di andare in pensione. Grazie

Con soli 37 anni di contributi e senza un lavoro che le permetta di accumularne altri non vedo molte possibilità di anticipare la pensione. Non rientra nella quota 100 nè per contributi anagrafico nè contributivo. Attualmente potrebbe anticipare la pensione soltanto raggiungendo i 42 anni e 10 mesi di contributi. L’alternativa è la pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.