Pensione anticipata Ape Sociale, il 30 giugno è passato e la risposta non arriva, cosa fare?

Pensione anticipata Ape Sociale, un nostro lettore, ci chiede notizie delle istanze dell’Ape Sociale, ancora non arriva l’esito, le domande sono ancora in lavorazione, eppure il 30 giugno è ormai molto lontano. Buongiorno, pur comprendendone i motivi (quota 100 ha monopolizzato l”attenzione dei media), non giustifico il fatto che non si diano notizie circa l’esito […]

Pensione anticipata Ape Sociale, un nostro lettore, ci chiede notizie delle istanze dell’Ape Sociale, ancora non arriva l’esito, le domande sono ancora in lavorazione, eppure il 30 giugno è ormai molto lontano.

Buongiorno, pur comprendendone i motivi (quota 100 ha monopolizzato l”attenzione dei media), non giustifico il fatto che non si diano notizie circa l’esito delle domande Ape Social 2018 che l’Inps doveva comunicare entro il 30 Giugno scorso. Tanto meno si sa circa l’eventuale disponibilità residua, riguardante le domande inoltrate entro il 15 Luglio scorso,  alla quale sono interessato in quanto disoccupato 65 enne con i requisiti Ape Sociale tutti maturati il 6 Luglio c.a.. A tale riguardo vi chiedo la cortesia di divulgare notizie in merito.

Contributi INPS non pagati

Pensione anticipata APe Sociale, la domanda in lavorazione

Il patronato dove si è presentata l’istanza può chiedere un sollecito, altra alternativa è quella di recarsi personalmente all’Inps e con il protocollo pratica capire se c’è qualche problema nella documentazione inviata, se l’istanza è completa. 

In riferimento alla disponibilità residua, anche in questo caso l’Inps è in ritardo con la divulgazione delle notizie sulle risorse residue, il rallentamento è dovuto anche dal fatto che non sono state ancora elaborate tutte le pratiche presentate.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.