Pensione anticipata Ape Sociale, la pratica risulta “in lavorazione”, il tempo passa…

Pensione anticipata Ape Sociale, la pratica inviata a luglio, risulta ancora in lavorazione, cosa significa? Perchè l’Inps non risponde?

Pensione anticipata Ape Sociale, la pratica risulta ancora in lavorazione, il quesito di un nostro lettore:

Buongiorno, leggo con interesse i vostri articoli. Mi può’ aiutare a capire se è normale che una APE Sociale, con requisiti confermati da INPS lo scorso 2 luglio è tutt’ora “in Lavorazione”. Sono stato negli uffici INPS nella città’ dove vivo (Ciriè) che mi hanno dirottato su Torino (dove stranamente è depositata la pratica). A Torino dicono che la pratica non presenta anomalie ma i mesi passano e di pagamenti neppure l’ombra… Mi può dare qualche consiglio? Grazie anticipatamente per un suo riscontro.

Pensione anticipata APE Sociale: domanda “in lavorazione”

Purtroppo, in molti ci scrivono che la loro pratica di pensione anticipata “APE Sociale” risulta in lavorazione da mesi. Questo ritardo è inaccettabile, anche per il rispetto dei tanti lavoratori che hanno confidato in questa misura. Chi come il nostro lettore si è rivolto all’Inps o al patronato dove ha inoltrato la pratica, non ha avuto risposte. La pratica in lavorazione, in realtà non significa niente.

Significa solo che l’Inps ha preso in carico la domanda. Il mese scorso ho risposto ad un quesito simile, in cui un lettore mi chiedeva di dare informazioni in merito, poiché tutto era passato in secondo piano e nessuno diffondeva notizie all’Ape Sociale: Pensione anticipata Ape Sociale, il 30 giugno è passato e la risposta non arriva, cosa fare?

In realtà, stiamo vivendo un periodo di confusione, dove le notizie si accavallano e si lavora su ipotesi, di certezze in questo momento ce ne sono poche.

Esaurimento fondi

Le domande dell’Ape Sociale vengono accolte fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Questo significa che, anche avendo i requisiti richiesti, c’è il rischio di non percepire la pensione, per fondi non sufficienti. L’ordine di priorità, segue una scaletta ben precisa, vengono considerati i lavoratori più vicini alla maturazione della pensione vera e propria, a parità di condizioni, sarà rilevante la data di presentazione della domanda.

Conclusione

Si rivolga al patronato che le ha presentato la domanda, chieda un controllo sulla pratica, non è la prima volta che arrivano comunicazione di integrazione documentazione, e i patronati oberati di lavoro, non sono riusciti a verificarla. Poi, faccia inoltrare stesso da loro, se possibile, un sollecito. 

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.