Pensione anticipata, Ape Sociale, quota 41, opzione donna: domande e risposte

Domande e risposte su pensione, pensionamenti, ape sociale, quota 41, pensione anticipata ordinaria e pensione di vecchiaia. Vediamoci chiaro.

Moltissimi lettori scrivono per trovare risposta ai propri interrogativi in ambito previdenziale. Molti sono i dubbi e molte sono le misure per accedere alla pensione, sia essa di vecchiaia che anticipata. Proprio per questo motivo con una carrellata di domande e risposte cercherò di rispondere a quesiti che possono interessare tutti su pensione anticipata, ape sociale, quota 41 e opzione donna.

Pensione anticipata domande e risposte

  • Vorrei sapere se al raggiungimento dei 67 anni, e quindi al raggiungimento della “normale” pensione, gli anni sostenuti dall’APE Social rientrano nel computo del monte contributivo finale. Grazie.

Ovviamente gli anni in cui ha fruito dell’Ape sociale non ha versato contributi e quel periodo, quindi, non rientra nel suo montante contributivo. La pensione di vecchiaia sarà calcolata in base ai contributi versati fino al momento dell’accesso all’Ape sociale.

  • Buongiorno… Una domanda….. Mi moglie ha54 anni…. Lavora nel privato ha già maturato 36 anni di contributi… Ha lavorato per più di 12 mesi prima della maggiore età… Ed un figlio… Quando potrà andare in pensione? Attendo una sua risposta

Pur essendo lavoratrice precoce non so se ha i requisiti per poter accedere alla pensione quota 41 ad essi riservata. Tale misura, oltre a richiedere il lavoro precoce e 41 anni di contributi, infatti, richiede che il possibile beneficiario appartenga ad uno dei profili di tutela che sono: disoccupati, invalidi, caregiver, usuranti e gravosi. In ogni caso se anche non rientrasse nella quota 41, sua moglie potrebbe accedere alla pensione al perfezionamento dei 41 anni e 10 mesi di contributi grazie alla pensione anticipata.

  • Gentile personale quest’anno a settembre raggiungerò i 55 anni di età e 26 anni di contributi. Sarà possibile andare in pensione? Grazie per la collaborazione

Purtroppo con soli 26 anni di contributi non esiste nessuna misura previdenziale che le permette l’accesso alla pensione anticipata. Nel suo caso l’unica possibilità è rappresentata dalla pensione di vecchiaia al raggiungimento dei 67 anni di età.

  • Buongiorno volevo sapere quando posso andare in pensione,ad oggi ho 35 anni di versamenti ed ho 50 anni di età,ho iniziato a lavorare a 15 anni sempre in regola,quindi quando potrò andare.la ringrazio anticipatamente.

Essendo un uomo ed avendo solo 50 anni di età la possibilità di pensionamento è data dalla quota 41 o dalla pensione anticipata. Essendo anche un lavoratore precoce, infatti, ha la possibilità se è caregiver, invalido, disoccupato, usurante o gravoso di poter accedere al pensionamento con soli 41 anni di contributi, fra 5 anni. Se non rientra nei profili tutelati, invece, potrà accedere alla pensione alla maturazione dei 42 anni e 10 mesi con la pensione anticipata prevista dalla riforma Monti -Fornero.

 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.