Pensione anticipata Caregiver con la rendita, quali possibilità a 57 anni?

Pensione anticipata “Caregiver”, colui che assiste un familiare disabile, a 57 anni, quali possibilità sono previste dalla normativa vigente? Esaminiamolo insieme.

Pensione anticipata Careviger con la rendita a 57 anni è possibile, ma ci sono requisiti specifici da rispettare. Parliamo della Rendita Integrativa Temporanea Anticipata che permette il pensionamento all’età di 57 anni o 62 anni, in base a specifici requisiti. Un requisito fondamentale è l’adesione al fondo pensione da almeno cinque anni Questa misura fa parte delle pensioni news, non ha scadenza e i fondi pensioni sono regolati da Covip dal 2018. 

Pensione anticipata Caregiver con la rendita: quali possibilità?

Un lettore ci scrive: “Carissima Angelina Tortora, ti vorrei descrivere la mia situazione famigliare e come potrei (in base ai requisiti contributivi) andare in pensione anticipata. Mia moglie è disabile in stato grave 100%, ho diritto alle “agevolazioni” della legge 104, ho 31 anni di contributi versati e verso da circa 6 anni 200 euro al mese in un fondo pensione dove vi è anche il versamento del t.f.r. Tenendo presente che ho 57 anni, sono un caregiver in quanto sono l’unico convivente con mia moglie disabile con la situazione contributiva che mi ritrovo (compreso i versamenti in fondo pensione) che prospettiva ho prossimamente per poter andare in pensione e potermi dedicare a tempo pieno a mia moglie? In attesa di una tua gentile risposta ti mando i più cordiali saluti”. Mimmo

Gentilissimo Mimmo,

Lei può accedere alla Rendita Integrativa Temporanea Anticipata che non prevede tutele per i lavoratori disabili, ma permette, nel suo caso l’anticipo di cinque anni dall’età pensionabile che attualmente è di 67 anni. Questo significa che deve comunque maturare un requisito anagrafico di 62 anni. L’anticipo di dieci anni è previsto solo per i lavoratori disoccupati di lunga durata (24 mesi circa).

I contributi versati nel fondo pensione le permettono di avere una rendita fino al raggiungimento del requisito anagrafico per la pensione di vecchiaia, inoltre, questa misura è vantaggiosa anche a livello fiscale. In quest’articolo alcuni esempi di calcolo: Pensionamento con la rendita a 57 o 62 anni: esempi di calcolo per capire la convenienza

Una misura che tutela i lavoratori Caregiver è l’Ape sociale che termina il 31 dicembre 2020 e sarà accessibile per il prossimo anno solo se sarà prorogata nella legge di Bilancio.

Al momento non si conoscono le intenzioni sulla riforma pensione che sarà inserita nella legge di Bilancio, sono tante le voci che girano sul web, ma di sicuro nulla. Anche perché il governo cambia idea tra un emendamento è l’altro, come è successo per il bonus caregiver di 600 euro, inserito tramite emendamenti nella bozza di bilancio, ma scomparsi nella presentazione al Governo. Insomma, sapere cosa succederà è davvero difficile.

Io le consiglio di aspettare la riforma, perché se l’Ape sociale come ipotizzato prima del Covid-19, diventasse una misura strutturale, senza più bisogno di proroga, sarebbe per lei una valida alternativa.

Solo che i requisiti richiesti prevedono 63 anni di età e 30 anni di contributi, l’assegno viene erogato per dodici mensilità (senza quattordicesima e tredicesima) e non può essere superiore a 1.500 euro lordi. Questi sono i requisiti attuali, ma tutto potrebbe cambiare.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”