Pensione anticipata o quota 100: come orientarsi nella giungla della riforma pensioni

Blocco età pensionabile e scelta tra quota 100 e pensione anticipata: cosa fare?

Sig.ri buongiorno scusatemi saremo anche un po’ tonti ma con queste pensioni io e alcuni miei colleghi non ci capiamo più nulla: siamo in 2 che a gennaio compiamo 60 anni e maturiamo 41 anni di contributi, cosa dobbiamo fare aspettare il compimento dei 62 anni che è il traguardo più vicino = gennaio 2021 o il raggiungimento dei 43 anni e 3 mesi di contributi = aprile 2021 o riusciamo ad andarci prima, poi c’è una collega che domani matura i 41 anni di contributi e a marzo 2019 compie 59 anni, Lei riesce ad andarci con i 41 anni e 10 mesi vale a dire agosto 2019 o deve andare oltre?
 
in attesa di un Vostro gentile chiarimento
 
cordiali saluti
 
Non si tratta di essere tonti assolutamente ma si tratta di orientarsi in una giungla di informazioni che molto spesso non è facile decifrare neanche per noi che siamo del mestiere.
Partiamo dal fatto che per accedere alla quota 100 non vi basta la somma dell’età anagrafica con i contributi (che avreste abbondantemente) ma bisogna rispettare i paletti imposti dal governo dei 62 anni di età unitamente ad almeno 38 anni di contributi. Per chi non possiede entrambi i contributi l’accesso alla quota 100 non è consentito se non alla maturazione di entrambi.
 
La bella notizia potrebbe essere che il governo nella riforma pensioni ha inserito il blocco dell’aumento dell’età pensionabile per chi accede alla pensione anticipata e alla quota 41 lasciando, di fatto, i requisiti invariati rispetto al 2018 (42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne). Non è ancora certo che il blocco dell’aumento venga approvato ma se così fosse lei e i suoi colleghi potreste accedere alla pensione anticipata tra 1 anno e 10 mesi, prima del compimento dei 62 anni necessari per la quota 100. Se non dovesse essere approvato allora la quota 100 resta la via di pensionamento più veloce…a meno che nel 2020 non venga varata la pensione con 41 anni di contributi per tutti indipendentemente dall’età. In quel caso potreste accedere fin dal 2020 alla pensione. 
Come vedere i se e i ma sono molti e per avere qualche certezza non ci resta che attendere le decisioni dell’esecutivo.
Per quanto riguarda la collega donna: stesso discorso, con il blocco dell’aumento potrebbe andare ad agosto con 41 anni e 10 mesi di contributi, senza il blocco dovrebbe attendere 5 mesi in più la maturazione dei 42 anni e 3 mesi di contributi.
 
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.