Pensione anticipata quota 41:quanto tempo prima presentare domanda?

Quado va presentata domanda di riconoscimento del beneficio per lavoratori precoci con quota 41? Vediamo le tempistiche e le scadenze.

Per accedere alla pensione con la quota 41 è necessario, oltre al possesso dei 41 anni di contributi, dei 12 mesi di contributi versati prima del compimento dei 19 anni di età, anche l’appartenenza ad una dei profili di lavoratori tutelati, ovvero caregiver, disoccupati, invalidi, gravosi e usuranti. Vediamo quando va presentata la domanda per accedere al beneficio.
 

Pensione quota 41 e domanda

Un nostro lettore che deve accedere alla pensione anticipata con la quota 41 precoci, ci scrive per chiederci:
 
Buonasera
compio 41 anni di contributi nel mese di dicembre 2019,sono lavoratore precoce ed assisto familiare disabile abitante nella mia stessa casa,premetto che in realtà dovrei avere oltre 42 anni di contributi avendo lavorato continuamente nella stessa azienda per 38 anni ma mi hanno versato solo 37 anni mancando le settimane durante gli anni dal 1977 al 1982.
Posso fare domanda di pensione già da adesso settembre 2019???
 
Grazie per la vostra consueta disponibilità,resto in attesa di un vostro riscontro.
Saluti
 
Prima di presentare la domanda di pensione vera e propria, per accedere alla pensione con quota 41 è necessario presentare domanda di riconoscimento del lavoro precoce.Per accedere al beneficio per lavoratori precoci è necessario presentare una domanda di riconoscimento del beneficio entro il 1° marzo di ciascun anno e solo in caso di esito positivo, anche a seguito di verifica della relativa copertura finanziaria, presentare la domanda di pensione anticipata.

Eventuali domande di riconoscimento del beneficio presentate successivamente al 1° marzo di ciascun anno, comunque non oltre il 30 novembre, sono prese in considerazione soltanto in caso residuino le risorse finanziarie.

Non avendo presentato domanda entro il 1 marzo del 2019, le conviene presentarla quanto prima poichè l’INPS impiega diverso tempo per la risposta in seguito alla quale potrà presentare domanda di anticipo pensionistico vero e proprio. In ogni caso se non presenta domanda di riconoscimento entro il 30 novembre non potrà accedere al pensionamento per la tempistica in cui dovrebbe avere decorrenza della pensione (la decorrenza, contemplando ance i 3 mesi di attesa, dovrebbe essere fissata entro il 1 aprile 2020) neanche in caso di residuo delle risorse e dovrebbe attendere il prossimo anno per presentarla. 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.